Pubblicità

Rapporto con il proprio corpo (123462)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 358 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)
Lolly 19

Salve dottoressa, ho 19anni e credo che i problemi diffusi dell'adolescenza io li abbia già affrontati e superati, però c'è sempre un pallino che ho avuto fin da piccola, le spiego.Io porto la taglia prima di reggiseno da quando mi sono sviluppata, questo per me è sempre stato un problema, soprattutto quando si trattava di affrontare l'intimità, nessun ragazzo che ho avuto mi ha fatto pesare questo "disagio", sono considerata una bella ragazza indipendentemente dal mio seno, simpatica, allegra, insomma il giudizio altrui è sempre stato positivo. Il problema sono io, non ho mai accettato di avere il seno cosi piccolo, ancora adesso a 19anni ogni volta che ho un approccio più intimo mi sento tremendamente in imbarazzo e penso di non riuscire a soddisfare il mio "compagno" e che magari lui desideri altre con un fisico più sinuoso. Mi dia un suo parere. Grazie in anticipo.

Cara Lolly, a quanto pare questo problema riguarda più te nel rapporto con gli altri, che gli altri nel rapporto con te, ma il risultato è lo stesso: ti fa soffrire molto. Agli uomini piacciono le donne formose, non c'è niente da dire a riguardo, a chi più, a chi meno, chi le guarda, chi le desidera, chi le sposa, ma come l'esperienza ti ha insegnato, puoi trovare una persona che ti piace e che vuole proprio te, anche se non ce l'hai. Il problema è dunque: come puoi riuscire a stare bene con il tuo corpo? Il lavoro da fare non è lunghissimo ma è molto doloroso e consiste nell'imparare ad amare questo seno piccolo, a valorizzarlo, a renderlo una parte di te che c'è ed è giusto così. L'approccio cognitivo-comportamentale è diretto e mirato e credo che in pochi mesi possa dare i suoi frutti. Dovrai imparare a "vederti nell'insieme", tu non sei il tuo seno! Ciao a presto!

(risponde la Dott.ssa Sara Ginanneschi)

Pubblicato in data 02/08/08

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store
0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi dello Psicologo a scuola?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Pensiero ossessivo (1624140870…

Fabio, 34 anni     Gentile Dottoressa/Dottore! Mi chiamo Fabio e 5 anni fà ho commesso un errore di tipo erotico.Ho cominciato a scambiare dei...

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Area Professionale

La trasmissione intergenerazio…

Modificazioni epigenetiche nei figli di sopravvissuti all’Olocausto I figli di persone traumatizzate hanno un rischio maggiore di sviluppare il disturbo post-t...

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Le parole della Psicologia

Bulimia

La bulimia è, insieme all’anoressia, uno dei più importanti disturbi del comportamento alimentare. L’etimologia della parola “bulimia” deriva dai termini grec...

Cinofobia

Il cane è da sempre l’animale più amato dagli esseri umani, ormai è proverbiale la definizione “migliore amico dell’uomo” e in effetti la storia conferma questa...

Arpaxofilia

L'arpaxofilia è una parafilia, riguarda l'eccitazione sessuale che si prova nell’essere derubati, quindi quando ci si trova in una situazione di pericolo. Vist...

News Letters

0
condivisioni