Pubblicità

rapporto sessuale con partner (48852)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 49 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Tata,24anni (22.2.2002)

Buon giorno, visto la particolarità del mio nome reale ho preferito mantenere l'anonimato con un nomignolo.Vi scrivo perchè da un po di tempo a questa parte soffro di continue ansie nei miei confronti. Mi ritengo sbagliata nei confronti della persona che amo, colpevolizzo ogni mia azione anche se so di aver ragione, ma cerco sempre di assecondare il mio lui, sono accomodante e accondiscendente..lui lo è molto meno, è abbastanza autoritario, orgoglioso difficilmente ammette i propri sbagli. Io ammetto sempre, anche quando non sbaglio io. Ha il potere di riversare in maniera molto sottile ogni piccola lite su di me..io anzichè reagire magari fregandomene o facendo valere la mia opinione indipendentemente dalla sua..inizio a piangere. Questa è una forte debolezza e a lui da molto fastidio.Ho una situazione familiare normale, vado d'accordo con i miei genitori e con tutti, sono solare, socievole aperta, scherzosa, accomodante, l'importante è che vada tutto bene, molto altruista, per me l'amore è di fondamentale importanza, darei tutto per lui, arrivando anche ad annullare me stessa, vivo per lui..fa parte del mio carattere. Ho un bel lavoro che mi piace molto, vado d'accordo con tutte le colleghe e godo di ottima stima da parte di chiunque mi conosca.Perchè con lui non sempre riesco a farmi valere? Parliamo molto, io ammetto di essere abbastanza apprensiva, molto chioccia..e a volte un po malfidente..ma questo è perche non sempre ho la sensazione che lui sia sincero con me. Ho potuto constatare varie volte che in merito ad una mia domanda, lui abbia negato..e alla fine ho invece scoperto che era come dubitavo..nonostante l'evidenza dei fatti, è riuscito a tergiversare tutto, facendomi passare per la malfidente, la rompi scatole dicendomi che non mi fido.ecc. ecc..conclusione, ...io scoppio in lacrime chiedendogli SCUSA per non essermi fidata di lui..affinche le acque si calmino e tutto sia alla normalità. Ogni piccola cosa me la fa notare, dice che sono gelosa ...a lui da fastidio..ma lui è molto peggio di me. La differenza è che a lui non lo faccio pesare, a me sinceramente fa piacere..quando pero gli dico che anche lui lo è..mettendogli davanti l'evidenza..allora tace.Mi sono dilungata su una situazione abbastanza comune quando si litiga..ora vorrei spiegarvi brevemente cio che mi è successo ieri sera..
Abbiamo un'ottima intesa sessuale, stiamo molto bene. A volte è capitato di guardare insieme dei film hard, nulla in contrario..siamo d'accordo.Ieri sera, abbiamo noleggiato un film di quel genere, siamo arrivati a casa (conviviamo) nel frattempo che io facessi la doccia lui si è messo a letto iniziando a guardare il film.Uscendo dal bagno sono andata a letto, lui si è subito avvicinato per avere il rapporto ed era già in completa erezione, alchè gli ho domandato..." ma come sono stata mezz'ora in bagno e sei già cosi eccitato senza neanche aver avuto un approccio?La sua risposta è stata..ho visto un pezzo di film e mi sono eccitato.." Io sono rimasta molto male e ho ribatutto dicendo..:" Certo che se ti ecciti con un film..chissà se una cosi te la trovi davanti dal vivo!!!Mi sono spenta e demoralizzata, pensando che avesse bisogno del film..Anche io sono audace ammetto che nulla in contrario a guardarli insieme..ma quella frase "mi sono eccitato" mi ha dato molto fastidio..Avrei avuto voglia di un approccio piu dolce e non subito cosi diretto..avrei avuto bisogno di coccole..(cosa che lui evita abbastanza)..mi sono messa tranquilla non dicendo piu nulla..vista la mia reazione, mi ha chiesto se ero arrabbiata. Ho risposto di no assolutamente, ma che ero un po mortificata..anzichè avvicinarsi, a fatto che spegnere tutto girandosi dall'altra parte e accusandomi che quello che doveva sentirsi offeso era lui..perchè io gli avevo dato del vecchio bavoso...Cosa non vera, ! spero di essermi riuscita a spiegare nel modo piu chiaro possibile..
Io vedendolo adirato, ho iniziato ad avvicinarmi dicendo che era tutto al posto, che avrei avuto bisogno di stargli vicino e che il resto vien da se..anzi sarebbe stato un bellissimo modo per concludere il malinteso...chiaramente la reazione è stata di pianto..come ogni volta che mi trovo un suo muro davanti..Alla fine, l'abbiamo fatto, non appena finito si è messo a dormire non dicendo nulla...avevo voglia di parlare un po...ma niente da fare, voleva essere lasciato stare e dormire perchè moriva di sonno...Abbacchiata mi sono girata è pensando a tutte queste cose, a quanto lo amo, a quanto lo stimo, a quanto vorrei essere sempre perefetta per lui.e con lui...mi sono addormentata..chiedendogli mille volte scusa per la reazione che ho avuto andando a letto..!
Vi ringrazio molto per l'attenzione, spero di ricevere presto una Vostra risposta, augurandovi un buon lavoro e ringraziandovi, vi saluto cordialmente.
tata

Cara Tata (24 anni),annullarti per lui? Piangere e subire sempre? Riconoscere d'esser gelosa, ma non darlo a vedere per non ... ma insomma, un carattere solare e limpido come te che non riesce a dire che vorresti che lui si ecciti con te, non con la videocassetta porno? Quando tirerai fuori le tue aspettative, i tuoi bisogni, la differente modalità di eccitarsi di un uomo e di una donna? Vuoi compiacerlo in tutto per non perderlo? Lo perderai ugualmente se non tiri fuori la tua personalità fi donna che ama se riamata, che ha bisogno di sentirsi desiderata come unica, con un nome personale, e non essere la femmina occasionale (che può essere anche l'attrice della videocassetta) ma che non sei TU, cara Tata, anonima anche nel rapporto con il tuo lui. Fino a quando?

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Adolescente invisibile (154452…

Luisa, 50     Sono madre di un ragazzo di quasi diciassette anni, situazione familiare conflittuale con un padre/bambino, geloso dell'amore di un...

Fuori da ogni gioco (154369450…

Elgiro, 59     Altro. Non saprei in che altra categoria infilarmi. Alla mia età, dopo aver provato e riprovato, ci si sente stanchi, rabbiosi e o...

Non so piu' che fare (15433284…

Gigia 2019, 32     Buongiorno, io ho bisogno di aiuto . Voglio farla finita perche' non riesco piu' a reggere le mie giornate da incubo con un uo...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Dissociazione

La dissociazione come alterazione della struttura psichica e immagini contraddittorie di Sè. Il termine dissociazione in psicopatologia e psichiatria è identif...

Podofobia

Una tra le paure meno conosciute sembra essere la podofobia ovvero la paura dei piedi. Il termine fobia (che in greco significa “paura” e “panico”)&n...

Algofilia

L’algofilia (dal greco ἄλγος "dolore" e ϕιλία "propensione") è la tendenza paradossale e patologica a ricercare il piacere in sensazioni fisiche dolorose. ...

News Letters

0
condivisioni