Pubblicità

Ritardata eiaculazione (200701301)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 359 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Paolo 40

Salve, mi chiamo Paolo e scrivo da Trento. E' ormai da più di 2 anni che mi sento depresso e questa situazione si presenta in maniera mascherata agli occhi del prossimo, perchè tutti mi invidiano per l'allegria e la famiglia che possiedo. Ho avuto il mio primo rapporto a 20 anni con una ragazza di 17 per la quale mi sentivo enormemente innamorato. La storia è finita dopo quattro anni e tante corna che ho scoperto alla fine. Per sette anni sono stato fidanzato con quella che ora è mia moglie. Con lei dopo i primi periodi di titubanza è arrivato il sesso, ricevuto con tanta gioia e complicità, fantasia e a volte perversione. Mi sentivo al setttimo cielo nell'aver trovato una compagna così, con la quale sentirmi me stesso e libero, anche se non innamorato profondamente come con la ex. Ora dopo 8 anni di matrimonio la depressione si è fatta sempre più avanti e il medico mi ha prescritto seropram 20mg, sono stato molto meglio, ma le mei frustrazioni maggiori sono iniziate da quando con questo farmaco il mio orgasmo e relativa eiaculazione non esistono più nel rapporto sessuale, perchè lentissime e irraggiugibili. Riesco a ragiungere il tutto solo con la masturbazione, sia da parte mia che sua. Lei si sta sempre chiudendo più in se stessa e con il tempo le sue fantasia e le sue voglie sono tese a sparire....con la scusa della stanchezza del lavoro e della nostra figlia di anni. Abbiamo provato a confrontarci e ad andare da una psicoterapeuta della coppia, sperando che possa aiutarci, abbiamo fatto la nostra prima seduta. Nella mia mente spesso sento il desiderio di tradirla con una mia amica, anche lei sposata, che si dimostra disposta e lusingata del mio comportamento verso di lei, ma poi mi freno e mi sento in colpa nei confronti di mia figlia, dovessi far qualcosa con lei, quindi trovo scuse nel non incontrarla...ma le telefono spesso e spesso ci stuzzichiamo. Mi creda non riesco a capire più niente, mi sento confuso, vorrei che mia moglie mi capisse e tornasse come ai vecchi tempi e tornassimo come un tempo. Mi aiuti

Caro Paolo la somministrazione del Seropran, fra le controindicazioni c'è anche quella riguardante il rallentamento della libido con ripercussioni sulla sessualità in special modo su l'eiaculazione. Bene avete fatto a consultare una psicoterapeuta di coppia per capire i meccanismi dinamici e comportamentali che esistono fra marito e moglie, se ciò non dovesse essere sufficente consulterei anche un sessuologo. Le fantasie, riportate, sono più che naturali e non mi preoccuperei eccessivamente di questo problema, ma dopo aver risolto i problemi di coppia consiglio di affrontare una terapia individuale per per approfondire le motivazioni che fanno nascere la depressione sopra descritta.

(risponde il Dott. Sergio Puggelli)

 

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi dello Psicologo a scuola?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Pensiero ossessivo (1624140870…

Fabio, 34 anni     Gentile Dottoressa/Dottore! Mi chiamo Fabio e 5 anni fà ho commesso un errore di tipo erotico.Ho cominciato a scambiare dei...

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Area Professionale

La trasmissione intergenerazio…

Modificazioni epigenetiche nei figli di sopravvissuti all’Olocausto I figli di persone traumatizzate hanno un rischio maggiore di sviluppare il disturbo post-t...

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Le parole della Psicologia

Disturbo Esplosivo Intermitten…

Disturbo del comportamento caratterizzato da espressioni estreme di rabbia, spesso incontrollabili e sproporzionate rispetto alla situazione L’IED (Intermitten...

Claustrofobia

La claustrofobia (dal latino claustrum, luogo chiuso, e phobia, dal greco, paura) è la paura di luoghi chiusi e ristretti come camerini, ascensori, sotterranei...

Blesità

Per blesità si intende il difetto di pronuncia provocato da una situazione anomala degli organi della fonazione o dalla loro alterata motilità, con conseguente ...

News Letters

0
condivisioni