Pubblicità

Ruolo da amante o compagna (125402)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 37 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Cate 39

Ho una storia tormentata con un uomo di 47 anni, separato da uno, dopo 20 anni di matrimonio. Ora non vuole storie impegnative in quanto afferma che ha già dato con la moglie ed i risultati non sono stati quelli sperati. Dice che se dovesse capitare d'incontrare un'altra donna, non si porrebbe il problema di dire no, ciò a suo parere lo avvicinerebbe a me. Sto iniziando con lui ad effettuare delle sperimentazioni sessuali che in precedenza non avevo mai fatto. Mi ha chiesto ad esempio di acquistare carota e cetriolo per lui e me. Ciò non mi crea imbarazzo in quanto per me la nostra è una storia e per di più con lui non ho problemi a sperimentare, ma il dubbio che mi è sorto è questo: il fatto che lui mi faccia queste richieste, che facciamo l'amore ovunque ci troviamo senza pensarci troppo, il fatto cioè di non avere problemi a seguire questi comportamenti può portarlo a vedermi solo come una donna con la quale fare "dei giochetti"? Ed inoltre, il fatto che non si voglia legare, dipende solo da paure o dal fatto che non è legato a me? Un paio di giorni fa' mi ha confessato di aver ricevuto sesso orale da una colombiana senza però avere un'erezione, è possibile che ci sia un legame tra di noi che lui non vuole vedere? Grazie

Cara Cate, sei veramente sicura che l'uomo descritto ti ami? O sei solo un giocattolo sessuale nelle sue mani? La domanda sorge spontanea poichè gli uomini non hanno lo stesso coraggio delle donne nell'affrontare relazioni, anche dopo dei fallimenti. Penso che abbia solo interessi sessuali il che se ci tieni ad assecondarlo nei suoi giochetti puoi liberamente farlo, se invece pensi che con ciò lo puoi legare a te, ho dei grossi dubbi, poichè il suo disturbo si avvicina molto a perversioni di parafilie non altrimenti specificate. Consiglio se vuoi capire le tue reali emozioni e scoprire se sei diventata sua dipendente, di consultare uno psicologo psicoterapeuta, chissà un giorno può farti anche la proposta di unirsi al club degli scambisti. Auguri

(risponde il Dott. Sergio Puggelli)

Pubblicato in data 20/09/08

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessualità per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Che cos'ho? (1539793185617)

Jules, 26     Sono una persona che se le da fastidio qualcosa si toglie dalla situazione senza rompere troppo le scatole ma se vengo tirata in me...

Ansia, depressione (1539200804…

Marco, 30     Salve, volevo sapere cosa pensa della mia situazione e cosa sia meglio fare. A fine luglio ho fatto una prima donazione di sangue n...

Mi innamoro di persone che non…

Julia, 25     Buongiorno, sono una ragazza che non ha una normale vita sociale di una persona di 25 anni, né un buon rapporto con mio padre. ...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Mild Cognitive Impairment (MCI…

È uno stato di confine o di transizione tra l’invecchiamento normale e la demenza, noto come “lieve compromissione cognitiva”. Il declino cognitivo lieve consi...

Disfunzioni Sessuali

La classificazione proposta dall’ICD-10 (International Classification of Diseases, Decima Versione) indica, innanzitutto, quattro criteri generali per poter d...

Binge Eating Disorder

Non si conosce ancora la causa esatta del BED (binge Eating Disorder), anche perché è una patologia da poco individuata e studiata come categoria a sé stante (s...

News Letters

0
condivisioni