Pubblicità

schiavo del sesso (48382)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 85 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Michele, 36anni (13.2.2002)

Sono sposato un figlio e un bel lavoro, ma non riesco a fare altro che penzare al sesso in modo ossessivo, quel poco tempo libero che ho lo spreco a masturbarmi e a fare cose strane, compro spesso materiale pornografico preferendo edicole gestite da donne, da quando ho l' accesso a internet da casa, pur volendo utilizzarlo in modo utile (avrei tanti interessi)non riesco a fare altro che andare sui siti erotici e scaricare immaggini. Nei rapporti con mia moglie o arivo esausto o talmente eccitato che raggiungo immediatamente l'eiaculazione. Sono stato anche da un psicologo ma dopo anni di psicoterapia alla fine mi ha consigliato di andare in un buon centro di sessuologia, ma nella mia citta' non cè. Non sò se con queste parole riesco a far capire quanto vivo male, vorrei godermi a pieno la mia famiglia, mio figlio. Premetto sono anche fortunato, ho una moglie aperta e comprensiva e senza particolri tabù, gli ho anche raccontato qualcosa ma non è servito a niente,sono stato anche dalle prostitute , ma ogni volta che prendo coraggio a fare qualcosa , come comperare materiale pornografico o andare a prostitute, invece che colmare iml mio desiderio e quindi calmarmi, prendo coragio e diventa un abitudine. Non sò cosa fare, datemi un consiglio .
Saluti e grazie.

Caro Michele (36 anni),la tua forma di dipendenza da una sessualità incontrollabile ha tutte le caratteristiche del disturbo ossessivo/compulsivo, da curarsi con le metodiche specialistiche della farmacoterapia e della psicoterapia associate insieme . Esistono dei Centri specializzati nel trattamento residenziale di questo disturbo (es. A Fiesole, presso Firenze). Perché ti suggerisco un rimedio così radicale? Perché se é vero che hai fatto anni di psicoterapia ( e io non posso dubitare della serietà e professionalità di chi ti ha avuto in trattamento) , làsciami avere qualche dubbio sull' opportunità di rivolgerti a un Centro di sessuologia. Non é la sessualità che va curata ma la componente ossessiva . Se la cosa arriva ai limiti invalidanti che descrivi... beh nessun sacrificio é troppo grave per ritrovare un equilibrio e una serenità così dolorosamente perdute.

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Su Psiconline trovo più interessanti...

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Non riesco ad andare da uno ps…

Sshx, 18 Circa 6 anni fa ho cominciato a presentare dei sintomi che, nel corso del tempo, si sono aggravati progressivamente e che adesso non mi permettono d...

Perdita improvvisa di un genit…

lorena, 26 Salve, innanzitutto ringrazio per questa preziosa opportunità. Scrivo questo messaggio per conto del mio fidanzato, lo stesso ha infatti perso il ...

Disturbo bipolare dell'umore (…

settepassi, 63 Soffro da circa 8 anni di DISTURBO BIPOLARE dell' UMORE, almeno così mi è stato diagnosticato. ...

Area Professionale

Articolo 25 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.25 (uso degli strumenti di diagnosi e di valutazione), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Lear...

Articolo 24 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.24 (Consenso Informato), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo settim...

Articolo 23 - il Codice Deonto…

Su Psiconline.it prosegue, a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini, con l'art.23 (compenso professionale) il commento settimanale che spiega ed ap...

Le parole della Psicologia

Psicologia

La psicologia è una scienza che studia i processi psichici, consci e inconsci, cognitivi (percezione, attenzione, memoria, linguaggio, pensiero ecc.) e dinamici...

Castità

Il termine "Castità" deriva dal latino castus, "casto" - connesso probabilmente al verbo carere, "essere privo (di colpa). Esso indica, nell' accezione comun...

Acalculia

L'acalculia è un deficit di calcolo mentale e scritto. Il termine acalculia è apparso per la prima volta nel 1925, proposto da Henschen, il quale la definì c...

News Letters

0
condivisioni