Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Sesso (003296)

on . Postato in Sessualità | Letto 3 volte

Silvia, 26 anni

Gentile dottore, ho 26 anni e da 10 sono fidanzata con lo stesso uomo (l'unico della mia vita). Da diverso tempo ormai la nostra coppia vive un momento di "crisi sessuale". Lui continua a desiderarmi, ma io no. Appena mi si avvicina lo rifiuto con mille scuse. La situazione va avanti da più di un anno, i nostri rapporti sono diventati radi, e lui "pazientemente" aspetta che questo desiderio ritorni. In me subentrano stati di ansia ogni volta che lo vedo, perchè so ciò che lui vorrebbe ed io non riesco a lasciarmi andare.
Questa situazione mi fa ovvimante porre infiniti interrogativi sulle cause che potrebbero generare questo mio atteggiamento: mi sono stancata di lui? Non lo amo più? Ho voglia di altre esperienze? Certe volte non so davvero rispondermi: penso che se lo amassi lo desidererei. E se non lo amo, perchè non riesco a fare a meno di lui?
Isomma, vorrei fare qualcosa per non buttare 10 anni della mia vita in cui questa persona (che mi ama) ha avuto un ruolo determinante. A volte ho pensato di essere diventata frigida, ma so di non essere indifferente al piacere sessuale: guardo gli altri uomini, desidero vivere momenti di piacere, ma appena vedo lui questo desiderio mi passa e finisco per procurarmi piacere da sola. Non so che idea si sia fatto lei. Accetterò ogni sua risposta. Grazie.

Gentile silvia, il problema di cui lei parla potrebbe essere strettamente legato al suo rapporto di coppia e quindi situazionale, al contrario in altri contesti lei non avrebbe problemi di desiderio sessuale forse. Ma per esserne certa dovrebbe forse parlarne con un sessuologo e successivamente, se entrambi foste motivati, coinvolgere anche il suo ragazzo e con una terapia mirata sicuramente riuscireste ad avere nuovamente una buona intese sessuale, ma e' davvero fondamentale che tutte e due siate convinti e motivati perche' vi sia un cambiamento. Buona fortuna.

( risponde la dott.ssa Benedetta Mattei )

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di coppia e famiglia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fobia di non riuscire a tratte…

Marco989898, 14     Il mio problema è che ho la continua ossessione di andare in bagno e anche se all'inizio sembrerà  una cosa stupida, son...

E' realmente un problema? (151…

Flick, 27     Buongiorno, sono una donna di 27 anni e da quando ne ho compiuti più o meno 19, nei momenti di maggiore stress sento un forte impul...

Credo di essere depressa, mi a…

Psiche, 33     Salve, vi scrivo perchè da un pò di tempo (non so neanche io precisamente quanto) ho dei sintomi che mi fanno presagire qualcosa d...

Area Professionale

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

La Certificazione Psicologica:…

Nella pratica clinica è possibile trovarsi di fronte ad una specifica richiesta, da parte del paziente/cliente, di una Certificazione che attesti, sia dal punto...

Le parole della Psicologia

Bigoressia

Il termine trova la sua etimologia nell'inglese "big = grande” e nel latino "orex=appetito”, ad indicare la "fame di grossezza” Per bigoressia, vigoressia o an...

Complesso di Edipo

Il nome deriva dalla leggenda di Edipo, re di Tebe, che, inconsapevolmente, uccide il padre Laio e sposa la madre Giocasta. Nella teoria psicoanalitica, indica...

Disturbo Antisociale di Person…

La prevalenza del DAP è pari al 3% nei maschi e all'1% nelle femmine nella popolazione generale, e aumenta al 3-30% in ambiente clinico. Percentuali di preva...

News Letters