Pubblicità

Sesso (018497)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 35 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Valentina, 24 anni

Sto col mio ragazzo da 5 anni. Lui è l'unico che mi conosce veramente,con lui non mi vergogno di nulla. Il mio problema è che non riesco a fare sesso anale con lui da parecchio tempo. Non ne sono sicura ma credo da quando lui aveva preso una sbandata per un'altra. Le cose poi sono tornate a posto e ci siamo rimessi insieme. La nostra relazione dal punto di vista sessuale è molto appagante e gioiosa ma continuo a non voler avere rapporti anali e quando me lo chiede mi da molto fastidio. In realtà io vorrei farlo ma solo se sono io a prendere l'iniziativa. Credo che succeda perchè è una parte di me che ho "donato" solo a lui nella mia vita e dopo il suo tradimento non riesco a fidarmi di lui al 100%. Da alcuni mesi inoltre mi eccitano molto le donne e una sera ho baciato una ragazza bellissima. Vorrei avere dei rapporti sessuali con una ragazza ma non voglio rinunciare all'amore che provo per il mio uomo. Secondo voi che problemi ho?

Salve valentina, forse il suo problema in questo momento è la confusione rispetto al suo rapporto di coppia e verso questa nuova esperienza che sta vivendo.
E' quindi il caso se il suo problema persiste di pensare ad iniziare un percorso psico terapeutico, per quanto riguarda i rapporti anali che evita credo sia il sintomo di qualcosa che sta cambiando nella sua relazione.
Saluti.

( risponde la dott.ssa Benedetta Mattei )

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci allo stress?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Gelosia o invidia? (1551968137…

Flow, 24     Buongiorno, ho 24 anni e sono sposato. ...

Problemi con la biologia marin…

JIM87, 32     Buongiorno ho frequentato il corso di laurea magistrale di biologia marina all'Università di Padova e dopo vari problemi con un pro...

Relazione di coppia patologica…

Matilde, 39     Salve, da qualche anno convivo con un uomo che giunti al secondo anno si è trasformato. Inizialmente ero un po' più fredda io for...

Area Professionale

Articolo 8 - il Codice Deontol…

Prosegue con l'articolo 8, anche questa settimana, su Psiconline.it il lavoro di commento al Codice Deontologico degli Psicologi Italiani a cura di Catello Parm...

Articolo 7 - il Codice Deontol…

Proseguiamo su Psiconline.it, settimana dopo settimana, il lavoro di commento al Codice Deontologico degli Psicologi Italiani, a cura di Catello Parmentola e di...

Elementi di Diritto per lo psi…

In questo articolo forniremo dettagliatamente alcuni elementi basilari di diritto per lo psicologo clinico che si trovi chiamato ad operare direttamente nel con...

Le parole della Psicologia

Noia

La noia è uno stato psicologico ed esistenziale di insoddisfazione, temporanea o duratura, nata dall'assenza di azione, dall'ozio o dall'essere impegnato in un...

Dipsomania

Per dispomania si intende una patologia  caratterizzata da un irresistibile desiderio di ingerire bevande alcoliche. Per Dipsomania ( gr. δίψα "sete" e μα...

Stress

Il termine stress, tradotto dall’inglese, significa "pressione" (o “sollecitazione"), ed è stato introdotto per la prima volta da Hans Seyle nel 1936 per indica...

News Letters

0
condivisioni