Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Sesso (018820)

on . Postato in Sessualità | Letto 11 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Luca, 22 anni

Salve, sono Luca, e vi invio questa mail per chiedervi un consiglio; anche se mi pesa molto farlo cercherò di essere molto diretto e sincero affinchè voi possiate aiutarmi. è normale che ormai da quando ho 13 anni mi masturbi in media 1 volta al giorno tutti i giorni? a 17 anni ho conosciuto una ragazza e siamo fidanzati da più di 5 anni; tolto un breve eriodo iniziale ho ripreso a masturbarmi, ma non perchè mi manca qualcosa di lei (anche se facciamo l'amore solo una volta ogni due-tre mesi)piuttosto per via della mia sfrenata fantasia e curiosità su tutto ciò che riguarda il sesso. Cioè: atti lesbici, rapporti in genere, talvolta addirittura mi sembra di desiderare ragazzi (anche se in realtà credo che non lo farei mai).Mi piacerebbe sapere da cosa può essere causata questa mia curiosità, se può essere gestita, non dico anientata ma perlomeno ridotta; preciso inoltre che con la mia ragazza sto benissimo e i rapporti, forse perchè sporadici, sono sempre focosi e molto desiderati da tutti e due. Vita normale, rapporto normale... perchè questi desideri nascosti? Vi prego gentilmente di rispondermi per togliermi un dubbio e una frustrazione che mi perseguita da anni e cui non riesco a venire a capo. Vi ringrazio anticipatamente, distinti saluti.

Gentile Luca, personalmente ritengo che non ci sia nulla di strano né nella masturbazione né nella curiosità sessuale. La masturbazione è un modo di fare sesso che poco ha a che fare con il rapporto sessuale che avviene tra due persone; è un modo diverso, di cui tutti hanno bisogno,e c'è una variabilità notevole di questo bisogno tra persona e persona. Lo stesso
dicasi per la curiosità e le fantasie; tenga presente che la fantasia è qualcosa che non si può imbrigliare, che va in direzioni che a noi a volte possono sembrare strane e contorte..ma è fantasia.Piuttosto mi sembrerebbe importante che lei si domandasse il perché questa sua fantasia, questa sua curiosità le creino così tanto disagio, al punto di volerla non "annientare", ma ridurre. Tutti hanno quelli che lei definisce desideri nascosti, chi più chi meno; il problema non è un desiderio, ma l'eventuale disagio che può creare. Auguri

( risponde la dott.ssa Serena Leone)

 

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

informarsi sul web, quando si ha un problema psicologico

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Decisione scolastica (15164313…

Simo, 45     Mio figlio fa la 5^ elem. Ora deve scegliere le medie dove farle. ...

Psicoterapia e problemi (15164…

Luna, 39     Si può continuare una psicoterapia pur se si è innamorati dal primo mese del proprio terapeuta? ...

Chiarimenti alla risposta del …

ALEXA1,52     Sono Alexa nel ringraziarla per la sua risposta dottore vorrei se fosse possibile chiarimenti poichè se fosse solo amicizia la nost...

Area Professionale

L'infanzia abusata, pedofilia …

La fenomenologia degli abusi e dei danni all’infanzia (child abuse) interessa molteplici aspetti psicologici, emozionali e relazionali che compongono il quadro ...

Sistema Tessera Sanitaria

L’articolo 1 del DM 01.09.2016 ha previsto che anche gli psicologi iscritti all’Albo, secondo quanto stabilito dalla Legge 56/1989, dovranno effettuare la trasm...

Salute e sicurezza negli Studi…

  A fare chiarezza sugli adempimenti e sugli obblighi in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro negli studi professionali, è intervenuta già...

Le parole della Psicologia

Mobbing

Il termine mobbing deriva dall’inglese “to mob” e significa assalire, soffocare, malmenare. Questo termine fu utilizzato per la prima volta in...

La sindrome di Alice nel Paese…

Disturbo neurologico  che colpisce la percezione visiva, associato a  emicrania, crisi epilettiche o sostanze stupefacenti. La sindrome di Alice nel ...

Illusioni

Il termine illusione (dal latino illusio, derivato di illudere, "deridere, farsi beffe") indica, in genere, quelle percezioni reali, falsate dall'intervento di ...

News Letters