Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Sesso (018820)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 20 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Luca, 22 anni

Salve, sono Luca, e vi invio questa mail per chiedervi un consiglio; anche se mi pesa molto farlo cercherò di essere molto diretto e sincero affinchè voi possiate aiutarmi. è normale che ormai da quando ho 13 anni mi masturbi in media 1 volta al giorno tutti i giorni? a 17 anni ho conosciuto una ragazza e siamo fidanzati da più di 5 anni; tolto un breve eriodo iniziale ho ripreso a masturbarmi, ma non perchè mi manca qualcosa di lei (anche se facciamo l'amore solo una volta ogni due-tre mesi)piuttosto per via della mia sfrenata fantasia e curiosità su tutto ciò che riguarda il sesso. Cioè: atti lesbici, rapporti in genere, talvolta addirittura mi sembra di desiderare ragazzi (anche se in realtà credo che non lo farei mai).Mi piacerebbe sapere da cosa può essere causata questa mia curiosità, se può essere gestita, non dico anientata ma perlomeno ridotta; preciso inoltre che con la mia ragazza sto benissimo e i rapporti, forse perchè sporadici, sono sempre focosi e molto desiderati da tutti e due. Vita normale, rapporto normale... perchè questi desideri nascosti? Vi prego gentilmente di rispondermi per togliermi un dubbio e una frustrazione che mi perseguita da anni e cui non riesco a venire a capo. Vi ringrazio anticipatamente, distinti saluti.

Gentile Luca, personalmente ritengo che non ci sia nulla di strano né nella masturbazione né nella curiosità sessuale. La masturbazione è un modo di fare sesso che poco ha a che fare con il rapporto sessuale che avviene tra due persone; è un modo diverso, di cui tutti hanno bisogno,e c'è una variabilità notevole di questo bisogno tra persona e persona. Lo stesso
dicasi per la curiosità e le fantasie; tenga presente che la fantasia è qualcosa che non si può imbrigliare, che va in direzioni che a noi a volte possono sembrare strane e contorte..ma è fantasia.Piuttosto mi sembrerebbe importante che lei si domandasse il perché questa sua fantasia, questa sua curiosità le creino così tanto disagio, al punto di volerla non "annientare", ma ridurre. Tutti hanno quelli che lei definisce desideri nascosti, chi più chi meno; il problema non è un desiderio, ma l'eventuale disagio che può creare. Auguri

( risponde la dott.ssa Serena Leone)

 

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi dello Psicologo a scuola?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Amore Bordeline? (153355779047…

Lory, 52     Ho lasciato il mio compagno da un mese, la nostra relazione avrebbe compiuto due anni a breve. ...

Ragazzo fuori controllo (15335…

Giusy, 19     Buongiorno, sono una ragazza di 19 anni e sono fidanzata da 3 anni con un ragazzo di 22 anni. Nei primi due anni della nostra relaz...

Ritorno di ansia e attacchi di…

Misterok88, 30     Salve! Vi prego di aiutarmi. Ho un problema che pensavo di aver risolto ma da un po' di giorni a questa parte sono di nuovo da...

Area Professionale

Il Test del villaggio e l’orga…

Il Test del Villaggio è uno strumento psicodiagnostico che può avere un’ampia rilevanza all’interno del setting clinico tra terapeuta e paziente approfondendone...

GDPR e privacy dei dati: cosa …

Dal 25 maggio 2018, a causa del cambiamento delle normative sulla privacy e protezione dei dati personali, tutti i professionisti devono far riferimento al Rego...

Scienza, diritto e processo: p…

Scienza e diritto risiedono in quartieri diversi. È innegabile. La prima fonda il suo continuo sviluppo sul dubbio e quindi sul progresso che proprio dal dubbio...

Le parole della Psicologia

Rêverie

“Rêverie sta a designare lo stato mentale aperto alla ricezione di tutti gli ‘oggetti’ provenienti dall’oggetto amato, quello stato cioè di recepire le identifi...

Acalculia

L'acalculia è un difetto a effettuare il calcolo mentale e scritto. Il termine acalculia è apparso per la prima volta nel 1925, proposto da Henschen, il quale l...

Maternage

In psicologia, il maternage è il complesso di atteggiamenti ed azioni implicati nel rapporto madre-figlio, soprattutto nei primissimi anni, che possono essere i...

News Letters

0
condivisioni