Pubblicità

Sesso (019443)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 393 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Antonio, 25 anni

Salve,sono un venticinquenne di carattere sensibile, a volte di poche parole.Nonostante ciò ho avuto e sto avendo molte soddisfazioni sia nel campo lavorativo che affettivo ed amoroso.Nell'ambito sessuale però considero strano, nonostante le mie partners lo neghino, il fatto di provare da sempre esclusivo piacere per una parte del corpo femminile,le unghie. Mi piacciono lunghe ed appuntite. Non so se ciò è definito feticismo. Questa perversione è però molto radicata in me, tanto da essere un parametro fondamentale nella scelta e nel giudizio che esprimo verso l'altro sesso.La mia indole razionale e "illuministica", critica, fa sì che questo mio modo di essere in ambito sessuale mi metta in difficoltà.Gradirei sapere qualcosa in merito, quali sono le cause e l'impostazione mentale per superare questa perversione.Sperando in una risposta,ringrazio anticipatamente

Gentile Antonio, per definire tale una parafilia, in genere un parametro fondamentale da considerare è se sia l’unico modo per raggiungere l’eccitazione. Nel suo caso specifico, se il suo interesse per le unghie femminili le impedisce attività sessuali che non abbiano specificamente a che fare con le unghie, si potrebbe configurare una parafilia. Comunque, che la sua sia o meno una parafilia, io le consiglierei di consultare uno psicoterapeuta, in modo da poter scoprire le cause di questa situazione e trovare il modo migliore per superarla. Auguri

(risponde la dott.ssa Serena Leone)

 

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci allo stress?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Pensiero ossessivo (1624140870…

Fabio, 34 anni     Gentile Dottoressa/Dottore! Mi chiamo Fabio e 5 anni fà ho commesso un errore di tipo erotico.Ho cominciato a scambiare dei...

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Area Professionale

La trasmissione intergenerazio…

Modificazioni epigenetiche nei figli di sopravvissuti all’Olocausto I figli di persone traumatizzate hanno un rischio maggiore di sviluppare il disturbo post-t...

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Le parole della Psicologia

Memoria

La memoria è quel meccanismo neuropsicologico che permette di fissare, conservare e rievocare esperienze e informazioni acquisite dall’ambiente (interno ed este...

Suicidio

Per suicidio (dal latino suicidium, sui occido, uccisione di se stessi) si intende l'atto con il quale un individuo si procura volontariamente e consapevolmente...

Patografia

Ricostruzione delle patologie psichiche di personaggi celebri fondate sulle informazioni biografiche e sull’esame delle loro opere. La patografia è l' “autob...

News Letters

0
condivisioni