Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Sesso (019443)

on . Postato in Sessualità | Letto 5 volte

Antonio, 25 anni

Salve,sono un venticinquenne di carattere sensibile, a volte di poche parole.Nonostante ciò ho avuto e sto avendo molte soddisfazioni sia nel campo lavorativo che affettivo ed amoroso.Nell'ambito sessuale però considero strano, nonostante le mie partners lo neghino, il fatto di provare da sempre esclusivo piacere per una parte del corpo femminile,le unghie. Mi piacciono lunghe ed appuntite. Non so se ciò è definito feticismo. Questa perversione è però molto radicata in me, tanto da essere un parametro fondamentale nella scelta e nel giudizio che esprimo verso l'altro sesso.La mia indole razionale e "illuministica", critica, fa sì che questo mio modo di essere in ambito sessuale mi metta in difficoltà.Gradirei sapere qualcosa in merito, quali sono le cause e l'impostazione mentale per superare questa perversione.Sperando in una risposta,ringrazio anticipatamente

Gentile Antonio, per definire tale una parafilia, in genere un parametro fondamentale da considerare è se sia l’unico modo per raggiungere l’eccitazione. Nel suo caso specifico, se il suo interesse per le unghie femminili le impedisce attività sessuali che non abbiano specificamente a che fare con le unghie, si potrebbe configurare una parafilia. Comunque, che la sua sia o meno una parafilia, io le consiglierei di consultare uno psicoterapeuta, in modo da poter scoprire le cause di questa situazione e trovare il modo migliore per superarla. Auguri

(risponde la dott.ssa Serena Leone)

 

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto della tua vita?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fobia di non riuscire a tratte…

Marco989898, 14     Il mio problema è che ho la continua ossessione di andare in bagno e anche se all'inizio sembrerà  una cosa stupida, son...

E' realmente un problema? (151…

Flick, 27     Buongiorno, sono una donna di 27 anni e da quando ne ho compiuti più o meno 19, nei momenti di maggiore stress sento un forte impul...

Credo di essere depressa, mi a…

Psiche, 33     Salve, vi scrivo perchè da un pò di tempo (non so neanche io precisamente quanto) ho dei sintomi che mi fanno presagire qualcosa d...

Area Professionale

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

La Certificazione Psicologica:…

Nella pratica clinica è possibile trovarsi di fronte ad una specifica richiesta, da parte del paziente/cliente, di una Certificazione che attesti, sia dal punto...

Le parole della Psicologia

Raptus

Il raptus (dal latino raptus, "rapimento") è un impulso improvviso e di forte intensità, che porta un soggetto ad episodi di parossismo, in genere violenti, i q...

L’adolescenza

L'adolescenza (dal latino adolescentia, derivato dal verbo adolescĕre, «crescere») è quel tratto dell'età evolutiva caratterizzato dalla transizione dallo stato...

Emetofobia

Dal greco emein che significa "un atto o un'istanza di vomito" e fobia, ovvero "un esagerato solito inspiegabile e illogico timore di un particolare oggetto,&nb...

News Letters