Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Sesso (069143)

on . Postato in Sessualità | Letto 6 volte

Sergio 18 anni, 3.01.2004

Salve, sono un ragazzo di 18 anni, sono fidanzato da 3 anni e ho un problema.
Quando ho provato per la prima volta a fare sesso con la mia ragazza, a causa dell'ansia da prestazione, al momento di mettere il preservativo il mio pene ha "ceduto".
A causa della paura di ripetermi, anche le tre volte successive è andato a finire come la prima volta.
Ora ho davvero tanta paura di ripetermi, e non voglio fare sesso per questo. Come posso risolvere il problema? Grazie della gentile attenzione. Sergio

Caro Sergio questo momento la paura dell'insuccesso ti impedisce di agire con naturalezza ma, se vuoi, puoi provare a metterti di nuovo in gioco.
Un'erezione persa non è la fine del mondo, come se ne va ritorna. Se tra te e la tua ragazza c'è una buona intimità e complicità una cosa che puoi fare, per prendere confidenza con le reazioni del tuo pene, è un esercizio che si chiama "stop- start".
L'esercizio consiste nel raggiungere l'erezione mediante stimolazione manuale da parte della partner. Raggiunta l'erezione, prima di raggiungere l'imminenza eiaculatoria, si interrompe la stimolazione fin quando il pene non perde gran parte dell'erezione e poi si ricomincia la stimolazione.
Questa operazione si ripete tre volte, la terza volta si può continuare fino a raggiungere l'orgasmo. Puoi ripetere questo esercizio per due tre settimane, poi puoi cominciare ad avere rapporti completi.
Questo dovrebbe aiutarti a non temere la scomparsa dell'erezione permettendoti di arrivare alla penetrazione in maniera più rilassata. Ti ricordo che per arrivare alla penetrazione con una buona erezione è sempre bene dare molto spazio ai preliminari.
Questo suggerimento se seguito con serenità potrebbe esserti d'aiuto ma se non ti senti in grado di metterlo in pratica ti consiglio di consultare uno psicosessuologo che è la persona deputata a risolvere questo tipo di sintomatologie.
Consultando il sito "psicologi italiani" puoi trovare lo specialista che fa al caso tuo. In genere i trattamenti di questo tipo hanno prognosi positiva e sono di breve durata. Auguri

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci allo stress?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fobia di non riuscire a tratte…

Marco989898, 14     Il mio problema è che ho la continua ossessione di andare in bagno e anche se all'inizio sembrerà  una cosa stupida, son...

E' realmente un problema? (151…

Flick, 27     Buongiorno, sono una donna di 27 anni e da quando ne ho compiuti più o meno 19, nei momenti di maggiore stress sento un forte impul...

Credo di essere depressa, mi a…

Psiche, 33     Salve, vi scrivo perchè da un pò di tempo (non so neanche io precisamente quanto) ho dei sintomi che mi fanno presagire qualcosa d...

Area Professionale

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

La Certificazione Psicologica:…

Nella pratica clinica è possibile trovarsi di fronte ad una specifica richiesta, da parte del paziente/cliente, di una Certificazione che attesti, sia dal punto...

Le parole della Psicologia

Castità

Il termine "Castità" deriva dal latino castus, "casto" - connesso probabilmente al verbo carere, "essere privo (di colpa). Esso indica, nell' accezione comun...

Amnesia

Dal greco a-mnesis (non-ricordo), il termine amnesia indica la compromissione grave e selettiva della memoria a lungo termine (MLT), indipendente dal tipo di st...

Autismo

La sindrome fu identificata nel 1943 dallo Psichiatra inglese Leo Kanner, il quale notò che alcuni bambini presentavano un comportamento patologico che esulava ...

News Letters