Pubblicità

Sesso (071928)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 38 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Valentina 21 anni, 14.05.2004

Vi prego di scusarmi se insisto, ma è la terza volta che vi scrivo e, anche se ho notato che molta, anzi, moltissima gente vi scrive, vi prego di aiutarmi; sarò breve.
Ho 21 anni e da circa 5 anni sto con un ragazzo di 26.
Il nostro problema è lui non ha mai avuto voglia di fare l'amore e, quando lo facciamo lo sento lontano, come se non vedesse l'ora di finire! Così è da circa un anno che lo facciamo 1 volta al mese senza convinzione.
Abbiamo cercato di affrontare il problema parlandone ma ci siamo entrambi resi conto che serviva l'intervento di una persona competente.
Perciò io vi chiedo: Potrebbe avere il distrurbo da desiderio ipoattivo? Se sì, a chi posso rivolgermi? Vi ringrazio fiduciosa che mi risponderete.

Cara Valentina, il tuo ragazzo deve partire da una verifica innanzitutto con se stesso, se la sua ipoattività sessuale è per lui un problema o meno.
E' lui infatti che deve volere un eventuale cambiamento e giudicare la cosa in senso patologico piuttosto che come una sua naturale modalità di comportamento sessuale.
Se decide che è un problema e vuole affrontarlo può incominciare dalla richiesta di una diagnosi adeguata non scartando l'ipotesi che l'origine può essere psicologica ma anche correlabile a patologie organiche di vario livello.
Esistono i Consultori Familiari nelle A.S. a cui rivolgersi e comunque ormai in tutte le città si trovano nell'elenco telefonico esperti specialisti in sessuologia da consultare.
Nel frattempo non trascurare che l'eccesso di aspettativa o di ansia da parte tua potrebbe costituire per lui un inutile e dannosa angoscia da prestazione.
In ogni caso l'ipoattività sessuale non è assolutamente da considerare una sorta di strana forma di impotenza e men che meno uno stimolo di deminutio per riflessione negativa.
Tra l'altro potrebbe passare da sè ed essere un fenomeno legato ad una fase di maturità sessuale temporanea.


Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di rapporti di coppia e di sessualità per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Su Psiconline trovo più interessanti...

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Compagno con attacchi di rabbi…

Chiara, 41     Sono Chiara ho 41 anni e sono incinta del mio primo figlio al quinto mese, ho sposato il mio compagno un mese fa, stiamo insieme d...

Bambina 10 anni e morte del no…

ELI, 43     Buongiorno, sono mamma di una bambina di 10 anni molto vivace intelligente e matura e al tempo stesso molto sensibile e ansiosa. ...

Cattivo rapporto con i genitor…

Fatina, 17     Da 4 mesi a questa parte non riesco più a stare bene, sia mentalmente che fisicamente. ...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Coazione a ripetere

"Ciò che è rimasto capito male ritorna sempre; come un'anima in pena, non ha pace finchè non ottiene soluzione e liberazione", S. Freud Il termine coazione è i...

Trauma

Forte alterazione dello stato psichico di un soggetto dovuta alla sua incapacità di reagire a fatti o esperienze sconvolgenti, estremamente dolorosi come...

Archetipo

“La nostra psiche è costituita in armonia con la struttura dell'universo, e ciò che accade nel macrocosmo accade egualmente negli infinitesimi e più soggettivi ...

News Letters

0
condivisioni