Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Sesso (112113)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 28 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Narciso 28

Buongiorno, sono un ragazzo di 28 anni disperato (mi scuso per l'aggettivo, so bene che la vita riserva ben altre disgrazie) per quanto riguarda la sfera sessuale. Tutto comincia credo nel 2002 quando mi lascio con una morosa dopo 3 anni di rapporto... lei era pazza di me, io facevo il brillante con le altre, una volta soltanto, ho cercato di riconquistarla, ma lei aveva trovato un altro, ecc... fin qui niente di nuovo. Dopo un periodo di solitudine, molto lungo, durante il quale ho avuto poche storie, mi sono lasciato andare ad alcool e droghe per un periodo; ho cominciato a dubitare della mia virilità, proprio per il fatto che non avevo più una ragazza ed ho così perso quella fiducia un tempo forte e sicura. Una cosa che mi lascia molto perplesso (se si tratta di problema psicologico piuttosto che fisiologico) è il fatto che ho perso molta sensibilità sull'asta del pene (percezione tattile e termica). Ora ho conosciuto una ragazza della quale vorrei innamorarmi perchè tra di noi ci sono tutte le carte in regola affinchè questo accada, a parte una: il sesso. Quando sono con lei mi eccito, ma sul più bello, niente! Ansia da prestazione o disfunzione biologica, le sto provando un pò tutte, Maca, Eleuterococco, ho ridotto le sigarette e i bicchieri di vino. Grazie per l'ascolto e spero possiate consigliarmi la terapia giusta. Cordiali saluti.

Caro Narciso, innanzitutto mi piacerebbe farti notare quanto sia significativo il nickname che hai scelto. Narciso, secondo la mitologia, era una persona talmente innamorata di sé stessa da essere incapace di amare gli altri. Mi colpisce anche un’altra cosa che hai scritto, ovvero che hai conosciuto una ragazza della quale “vorresti innamorarti”… l’innamoramento non è certo una cosa che scatta a comando, ci si innamora di qualcuno oppure no, che lo si voglia oppure no. Per tornare al problema che ti sta facendo soffrire, è plausibile che l’impossibilità a raggiungere l’erezione con questa ragazza sia dovuta ad ansia da prestazione, o al fatto che tieni a lei in modo particolare. Ma visto che mi hai parlato di perdita di sensibilità, credo sia opportuno prima di ogni altra cosa, che tu escluda una possibile origine organica di questo problema, facendoti visitare da un andrologo. Nel caso in cui il fattore organico si riveli a posto, puoi rivolgerti ad uno psicologo-sessuologo, e cercare insieme a lui le possibili origini, e la soluzione, di questo problema. Tanti auguri.

(risponde la Dott.ssa Serena Leone)

Pubblicato in data 12/01/08

 

 

 

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Amore Bordeline? (153355779047…

Lory, 52     Ho lasciato il mio compagno da un mese, la nostra relazione avrebbe compiuto due anni a breve. ...

Ragazzo fuori controllo (15335…

Giusy, 19     Buongiorno, sono una ragazza di 19 anni e sono fidanzata da 3 anni con un ragazzo di 22 anni. Nei primi due anni della nostra relaz...

Ritorno di ansia e attacchi di…

Misterok88, 30     Salve! Vi prego di aiutarmi. Ho un problema che pensavo di aver risolto ma da un po' di giorni a questa parte sono di nuovo da...

Area Professionale

GDPR e privacy dei dati: cosa …

Dal 25 maggio 2018, a causa del cambiamento delle normative sulla privacy e protezione dei dati personali, tutti i professionisti devono far riferimento al Rego...

Scienza, diritto e processo: p…

Scienza e diritto risiedono in quartieri diversi. È innegabile. La prima fonda il suo continuo sviluppo sul dubbio e quindi sul progresso che proprio dal dubbio...

Introduzione al Test del Villa…

Introduzione al Test del Villaggio secondo il Metodo Evolutivo-Elementale (infanzia, adolescenza, età adulta). L’idea che sta alla base del Test del Villaggio è...

Le parole della Psicologia

Belonefobia

La belonefobia è definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata degli aghi e gli spilli, conosciuta anche come aicmofobia o aichmofobia. ...

Alloplastica

tendenza mentale a trasformare l'ambiente ed il prossimo. È un effetto della condotta che consiste in modificazioni esterne al soggetto, in opposizione a mod...

Demenza Semantica

Con la locuzione demenza semantica o SD (dall'inglese semantic dementia) si fa riferimento ad un particolare tipo di demenza frontotemporale il cui esordio è ca...

News Letters

0
condivisioni