Pubblicità

Sesso (114150)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 30 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Anonimo 21

Salve, sono una ragazza di 21 anni che ha un grosso problema: non riesco a fare sesso. Sono bloccata e non capisco da cosa; non ricordo di aver avuto traumi da piccola. All'inizio credevo fosse per la paura del male, ma non credo sia tanto quella; non ho proprio voglia, non me ne frega di sapere cosa si prova. Poi, facendo "petting" con il moroso, ho notato di provare una bella sensazione "sfregandomi" contro di lui e credo sia l'orgasmo del clitoride, ma questa sensazione io la sento dall'asilo! Non sto scherzando, ricordo esattamente che una mattina mia madre mi svegliò, io ero a pancia in giù e inziai, non so perchè, a sfregarmi, da quel momento non ho più smesso, mi sfregavo con un cuscino e provavo questo piacere che durava pochissimo. Ora ho 21 anni e mi "sfrego" con il dito... guardo video... mi sento anormale, mi sento come un uomo. Credo che masturbarsi sia normale, ma da quando ero all'asilo? E perchè non voglio fare sesso? Aiuto, credo di non essere normale!

Mia cara, i bambini fin dalla primissima infanzia, attraverso la manipolazione dei genitali, sperimentano il piacere sessuale, una volta scoperto che toccando o sfregando determinate zone si ottengono sensazioni piacevoli ripetono questa esperienza ogni volta che lo desiderano. Tieni presente che molti individui praticano l'autoerotismo sempre, anche quando hanno una vita sessuale appagante. La sensazione che ho avuto leggendo la tua lettera è che il fulcro del problema non è nella sessualità, ma nella relazione, nella tua incapacità di percepire l'altro come entità importante per un coinvolgimento affettivo. Il rapporto sessuale non può essere decontestualizzato dall'emotività, in quanto togliendo questa rimane la mera attività fisica che consente di raggiungere uno scopo paragonabile a quello raggiungibile attraverso la mastubazione. Ipotizzo che per arrivare a considerare il rapporto sessuale un momento di grande intesa psico-fisica tu debba cominciare a pensare l'altro in termini di vicinanza affettiva. Auguri.

(risponde la Dott.ssa Maria Assunta Consalvi)

Pubblicato in data 20/02/08

 

 

 

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Su Psiconline trovo più interessanti...

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Ansia, depressione (1539200804…

Marco, 30     Salve, volevo sapere cosa pensa della mia situazione e cosa sia meglio fare. A fine luglio ho fatto una prima donazione di sangue n...

Mi innamoro di persone che non…

Julia, 25     Buongiorno, sono una ragazza che non ha una normale vita sociale di una persona di 25 anni, né un buon rapporto con mio padre. ...

Superare una violenza subita (…

Cima, 23     Quasi due anni fa sono stata violentata da un ragazzo che conosco. ...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Podofobia

Una tra le paure meno conosciute sembra essere la podofobia ovvero la paura dei piedi. Il termine fobia (che in greco significa “paura” e “panico”)&n...

Confabulazioni

La confabulazione è un sintomo frequente in alcune malattie psichiatriche, dovuto alla falsificazione dei ricordi. Questa sintomatologia clinica è mostrata da ...

Complesso di Edipo

Il nome deriva dalla leggenda di Edipo, re di Tebe, che, inconsapevolmente, uccide il padre Laio e sposa la madre Giocasta. Nella teoria psicoanalitica, indica...

News Letters

0
condivisioni