Pubblicità

Sesso (114719)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 28 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Paolo 69

Ho quasi settantanni, sono sposato felicemente da tanti anni. Il mio problema è che come accendo il computer il primo pensiero è quello di cercare immagini erotiche (premetto che sessualmente sono abbastanza attivo), ma ho la smania di guardare immagini di donne nude sempre diverse. Essendo cattolico praticante, tutto questo mi mette molto in difficolà... Vorrei smettere, ma non so come. Se mi può dare qualche suggerimento per smettere, le sarei tanto grato. Sentitamente, vi ringrazio.

Caro Paolo, da questo punto di vista internet si sta rivelando un vero disastro, la protezione dell'anonimato e della solitudine favoriscono lo sviluppo della compulsione verso l'autoerotismo. In molti casi l'impulso si trasforma in una pratica irrinunciabile, assumendo le caratteristiche della dipendenza che per essere debellata necessita di un intervento di cura, per quanto ti riguarda ipotizzo che sei ancora nella fase in cui qualche piccola strategia può aiutarti a superare l'ampasse, ad esempio, potresti collegarti soltanto quando in casa c'è tua moglie o qualcuno che potrebbe scoprirti (cerca d'immaginare la loro faccia nel vederti fare questa cosa), oppure potresti invitare tua moglie a sedersi vicino a te mentre navighi coinvolgendola in qualche ricerca di interesse comune. Tu stesso puoi trovare altre strategie per distogliere l'attenzione da queste attrazioni ma se, nonostante gli sforzi, la frequentazione non si interrompe puoi chiedere aiuto ad uno psicologo specializzato nel settore delle dipendenze. Auguri.

(risponde la Dott.ssa Maria Assunta Consalvi)

Pubblicato in data 04/03/08

 

 

 

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto della tua vita?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Compagno con attacchi di rabbi…

Chiara, 41     Sono Chiara ho 41 anni e sono incinta del mio primo figlio al quinto mese, ho sposato il mio compagno un mese fa, stiamo insieme d...

Bambina 10 anni e morte del no…

ELI, 43     Buongiorno, sono mamma di una bambina di 10 anni molto vivace intelligente e matura e al tempo stesso molto sensibile e ansiosa. ...

Cattivo rapporto con i genitor…

Fatina, 17     Da 4 mesi a questa parte non riesco più a stare bene, sia mentalmente che fisicamente. ...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Psicosomatica

La psicosomatica è una branca della psicologia che ha  lo scopo di identificare  la connessione tra un disturbo somatico e la sua natura psicologica. ...

Blesità

Per blesità si intende il difetto di pronuncia provocato da una situazione anomala degli organi della fonazione o dalla loro alterata motilità, con conseguente ...

Ecolalia

L'ecolalia è un disturbo del linguaggio che consiste nel ripetere involontariamente, come un'eco, parole o frasi pronunciate da altre persone Si osserva, come ...

News Letters

0
condivisioni