Pubblicità

Sesso (12121)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 41 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Mary 20

Non riesco a provare gioia quando ho rapporti con il mio ragazzo eppure gli ho parlato dicendogli quello che mi piaceva adesso mi sento da qualche mese con uno conosciuto in chat e mi piace davvero tanto anche se voglio bene al mio ragazzo.io e questo ragazzo conosciuto facciamo l'amore virtualmente e quind ci piace e a gennaio vadoa trovarlo,che cosa ho? Che mi succede? Perchè non riesco a provare gioia con il mio ragazzo e con l'altro mi eccito subito?

Cara Mary, i rapporti che si creano in chat hanno quasi tutti una trappola intrinseca: dato che non si conosce realmente la persona con cui si interagisce, vi si può proiettare tutto ciò che si desidera; ma spesso questi rapporti non resistono alla prova della realtà, e deludono profondamente. Non è raro che, quando una storia sia arrivata ad un momento di stallo, si tenda a cercare qualcosa altrove; e la chat offre spesso questa possibilità. Ma a mio parere lei dovrebbe interrogarsi più su sé stessa che su questi due ragazzi. C’è un motivo per cui non prova gioia con il suo attuale e riesce invece a lasciarsi andare con uno sconosciuto,e probabilmente è importante che scopra questo motivo. Io le consiglierei di rivolgersi ad uno psicologo, e cercare con lui di comprendere tutto ciò. Molti auguri

(risponde la dott.ssa Serena Leone)

 

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Ansia ingestibile (15442947529…

Sofia, 17     E' da un anno che la mia vita non é più come era prima. a causa del tanto stress provocato probabilmente dalla scuola e dalla famig...

Disturbo alimentare (154418616…

Isa21,  20     Carissimo psiconline, saró breve e cercheró di spiegare come mi sento in maniera piú chiara possibile.Vivo all'estero per st...

Adolescente invisibile (154452…

Luisa, 50     Sono madre di un ragazzo di quasi diciassette anni, situazione familiare conflittuale con un padre/bambino, geloso dell'amore di un...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Masochismo

Deviazione sessuale di meta che spinge l'individuo a cercare l'eccitazione e il piacere solo attraverso la violenza fisica o morale che gli viene inflitta. Spes...

Bigoressia

Il termine trova la sua etimologia nell'inglese "big = grande” e nel latino "orex=appetito”, ad indicare la "fame di grossezza” Per bigoressia, vigoressia o an...

Anancasmo

Con i termine “anancasmo”, dal greco ἀναγκασμός ossia "costrizione, violenza", ci si riferisce al sintomo delle nevrosi ossessive o compulsive, consistente nell...

News Letters

0
condivisioni