Pubblicità

Sesso (12121)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 35 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Mary 20

Non riesco a provare gioia quando ho rapporti con il mio ragazzo eppure gli ho parlato dicendogli quello che mi piaceva adesso mi sento da qualche mese con uno conosciuto in chat e mi piace davvero tanto anche se voglio bene al mio ragazzo.io e questo ragazzo conosciuto facciamo l'amore virtualmente e quind ci piace e a gennaio vadoa trovarlo,che cosa ho? Che mi succede? Perchè non riesco a provare gioia con il mio ragazzo e con l'altro mi eccito subito?

Cara Mary, i rapporti che si creano in chat hanno quasi tutti una trappola intrinseca: dato che non si conosce realmente la persona con cui si interagisce, vi si può proiettare tutto ciò che si desidera; ma spesso questi rapporti non resistono alla prova della realtà, e deludono profondamente. Non è raro che, quando una storia sia arrivata ad un momento di stallo, si tenda a cercare qualcosa altrove; e la chat offre spesso questa possibilità. Ma a mio parere lei dovrebbe interrogarsi più su sé stessa che su questi due ragazzi. C’è un motivo per cui non prova gioia con il suo attuale e riesce invece a lasciarsi andare con uno sconosciuto,e probabilmente è importante che scopra questo motivo. Io le consiglierei di rivolgersi ad uno psicologo, e cercare con lui di comprendere tutto ciò. Molti auguri

(risponde la dott.ssa Serena Leone)

 

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

informarsi sul web, quando si ha un problema psicologico

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Che cos'ho? (1539793185617)

Jules, 26     Sono una persona che se le da fastidio qualcosa si toglie dalla situazione senza rompere troppo le scatole ma se vengo tirata in me...

Ansia, depressione (1539200804…

Marco, 30     Salve, volevo sapere cosa pensa della mia situazione e cosa sia meglio fare. A fine luglio ho fatto una prima donazione di sangue n...

Mi innamoro di persone che non…

Julia, 25     Buongiorno, sono una ragazza che non ha una normale vita sociale di una persona di 25 anni, né un buon rapporto con mio padre. ...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Ecofobia

È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata di rimanere da soli nella propria casa Una paura comune a molti che spesso si associa ad altre...

Amaxofobia

L'amaxofobia è il rifiuto di origine irrazionale a condurre un determinato mezzo di trasporto. Può essere dovuta, per esempio, al coinvolgimento diretto o di p...

Pediofobia

La pediofobia è definita come una paura persistente, incontrollata e ingiustificata nei confronti di bambole e burattini. Da sempre infatti le bambole sono usa...

News Letters

0
condivisioni