Pubblicità

Sesso (124316)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 38 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Marco 25

Ciao sono un ragazzo di 26 anni.Sono un bel ragazzo alto e prestante. Ma ho avuto gravi problemi di inserimento fin da piccolo, e piano piano ho preso brutte strade fino a quando non sono arrivato a usare eroina. A 20 anni sono entrato in comunità e da allora non uso più nè alcool nè droga. Con le ragazze andava male, non avevo mai avuto rapporti sessuali, solo baci e avevo delle erezioni. Poi durante le esperienze sessuali ho avuto un blocco delle erezioni. Sono stato con una prostituta bellissima ma niente e da poco sono andato con una ragazza con cui ci ho provato, mi piaceva inizialmente e ho avuto delle erezioni, ma al momento di iniziare il rapporto non ho provato piu niente; la toccavo dappertutto facendola eccitare, ma niente, non ho provato niente, sono rimasto moscio, mi aiuti io sono preoccupatissimo. Non so, io non ho mai ricevuto affetto da una ragazza, sono sempre stato timido e poi è da un mese che non dormo, pensando alle ragazze e a cosa farò della mia vita e al mio passato e presente schifoso. Non dormo perchè sono nervoso; forse l'altro giorno questo fatto si è fatto sentire, io veramente non so che pensare, non credo di essere impotente perchè provo attrazioni ma mi blocco, non so ....mi aiuti.

Caro Marco, il disturbo descritto viene detto impotenza secondaria; ciò vuol significare che il problema è a livello psicologico e non fisiologico. Se hai avuto la forza e la costanza di uscire dai meandri della droga con un po' di volontà e pazienza riuscirai a risolvere anche questo problema. Il mio consiglio è quello di iniziare una psicoterapia con un professionista che sia anche sessuologo iscritto all'albo dei sessuologi: egli potrà aiutarti ad affrontare la tua problematica, sia a livello individuale o, se hai una ragazza, a livello di coppia. Auguri.

(risponde il Dott. Sergio Puggelli)

Pubblicato in data 12/09/08

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessualità per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Disturbo alimentare (154418616…

Isa21,  20     Carissimo psiconline, saró breve e cercheró di spiegare come mi sento in maniera piú chiara possibile.Vivo all'estero per st...

Adolescente invisibile (154452…

Luisa, 50     Sono madre di un ragazzo di quasi diciassette anni, situazione familiare conflittuale con un padre/bambino, geloso dell'amore di un...

Fuori da ogni gioco (154369450…

Elgiro, 59     Altro. Non saprei in che altra categoria infilarmi. Alla mia età, dopo aver provato e riprovato, ci si sente stanchi, rabbiosi e o...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Flooding

Indica una tecnica cognitivo-comportamentale che consiste nell'esposizione ripetuta del soggetto allo stimolo a valenza fobica, senza che vi sia per lui possibi...

Empatia

Il termine empatia si riferisce alla capacità di una persona di partecipare ai sentimenti di un'altra, nel “mettersi nei panni dell’altro”, entrando in sintonia...

Belonefobia

La belonefobia è definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata degli aghi e gli spilli, conosciuta anche come aicmofobia o aichmofobia. ...

News Letters

0
condivisioni