Pubblicità

Sesso (127851)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 37 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Manuela 38

Vivo con il mio uomo una sessualità appagante, ci amiamo tantissimo e nonostante stiamo da tempo insieme, il nostro desiderio non cala mai. Ci organizziamo almeno una volta al mese, mandando dai parenti i figli, per passare un fine settimana a fare solo l'amore. La curiosità è la seguente, perchè dopo che arrivo all'orgasmo, mi succhio il pollice? Faccio un'espressione beata, come un'infante, il mio uomo mi guarda e sorride dice che sembro una bambina, alla fine sto a ciucciarmi sto pollice per molto tempo, fino a quando non mi sento calma e tranquilla. Perchè mi capita questo? Ripeto è solo una curiosità, ma vorrei capire il risvolto psicologico di questo mio comportamento! Grazie

Cara Manuela, la storia descritta mette in evidenza come una coppia può programmare dei fine settimana solo per loro e ciò risulta molto utile non solo per ritrovare un attimo di serenità, ma soprattutto per rimanere in intimità senza nessuna preoccupazione di invasione figli, il che è positivo. Per quanto riguarda il pollice dopo l'orgasmo e ritrovare la tranquillità è una regressione che riporta a momenti dove si trova la serenità e la tranquillità cioè quando sperimentiamo appena nati l'allattamento con il conseguente ciuccio che è un appagamento orale. Auguri

(risponde il Dott. Sergio Puggelli)

Pubblicato in data 06/11/08 Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su Psicologi Italiani

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Madre (1540532640215)

Giusi, 60     Non riusciamo a relazionarci con nostro figlio di 31 anni. ...

Senso di colpa di per aver det…

Delia, 36     Mio figlio di tre anni e mezzo, sta avendo difficoltà ad ambientarsi alla scuola materna. ...

Come non riesco a vivere (1541…

Giulietta, 21     Salve.. Mi chiamo Giulia, ho 21 anni e penso di avere dei seri problemi con l'ansia e le relazioni. ...

Area Professionale

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Le parole della Psicologia

Disturbo Esplosivo Intermitten…

Disturbo del comportamento caratterizzato da espressioni estreme di rabbia, spesso incontrollabili e sproporzionate rispetto alla situazione L’IED (Intermitten...

Inconscio

Nella sua accezione generica, indica tutte quelle attività della mente inaccessibili alla soglia della consapevolezza Il termine inconscio (dal latino in- cons...

Gerontofilia

Con il termine  gerontofilia (dal greco geron  anziano e philia cioè amore affinità) si indica una perversione sessuale caratterizzata da un'esclusi...

News Letters

0
condivisioni