Pubblicità

Sesso (128802)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 37 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Gio 34

Buonasera, sono una ragazza di 34 anni molto ansiosa. Il mio problema fondamentale è che da un do di tempo mi vedo con una persona che non è il mio ragazzo. Questo uomo mi da piacevoli ore di sesso ed è molto dolce con me, con lui parlo di tutto ma per quanto riguarda il mio ragazzo non riesco più a fare l'amore con lui , e se lo facciamo io non riesco ad arrivare all'orgasmo... perchè ho questo blocco nella mia mente? Non sono più sicura di voler continuare la storia con l'amante! Come posso fare?Ciao. Grazie.

Cara Gio, la sessualità è legata spesso alla capacità di lasciarsi andare e sciogliere l'annodameno del piacere. E' fatta di sensazioni ed emozioni al tempo stesso, in cui la razionalità entra ben poco e non è auspicabile entri di più. Il problema forse non è l'amante e quello che provi con lui, ma il senso di estraniazione che hai verso il tuo ragazzo. E' chiaro che c'è una crisi e fare finta di non vederla non porta proprio da nessuna parte. Occorre a questo punto prenderne atto e cercare insieme di vedere se ci sono spiragli di cambiamento e soprattutto la possibilità di riprovare insieme delle belle emozioni. Il baricentro in apparenza depolarizzato su questa nuova storia è rimasto in realtà sempre sulla tua storia con il tuo ragazzo e soprattutto su te stessa, che devi saper capire veramente i tuoi sentimenti e agirli.

(risponde la Dott.ssa Lucia Daniela Bosa)

Pubblicato in data 7/01/09
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su Psicologi Italiani

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di Sessualità per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Madre (1540532640215)

Giusi, 60     Non riusciamo a relazionarci con nostro figlio di 31 anni. ...

Senso di colpa di per aver det…

Delia, 36     Mio figlio di tre anni e mezzo, sta avendo difficoltà ad ambientarsi alla scuola materna. ...

Come non riesco a vivere (1541…

Giulietta, 21     Salve.. Mi chiamo Giulia, ho 21 anni e penso di avere dei seri problemi con l'ansia e le relazioni. ...

Area Professionale

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Le parole della Psicologia

Il pregiudizio

Similare alla connotazione più negativa di uno stereotipo, in psicologia un pregiudizio (dal latino prae, "prima" e iudicium, "giudizio") è un'opinione preconce...

Oblio

L'oblio è un processo naturale di perdita dei ricordi per attenuazione, modificazione o cancellazione delle tracce mnemoniche, causato dal passare del tempo tra...

Rimozione

Nella teoria psicoanalitica, la rimozione è il meccanismo involontario, cioè un’operazione psichica con la quale l’individuo respinge nell’inconscio pensieri, i...

News Letters

0
condivisioni