Pubblicità

Sesso (129986)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 21 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Patrizia 40

Salve, da quasi un anno che non ho rapporti sessuali con mio marito. Non riesco a trovare lo stimolo , probabilmente la colpa e' mia .... non provo soddisfazione. Pur essendo lui molto "carino" e "disponibile" la velocita' con la quale raggiunge l'orgasmo per me e' troppa. Abbiamo provato di tutto: disponibile nei preliminari, ma non mi bastano.Quando giungiamo al rapporto non regge nemmeno un minuto. Io provo fastidio, frustazione e lo detesto perche' comunque a lui basta (almeno mi pare). Inoltre quando siamo sui preliminari ... ho la sensazione che si svolga tutto tipo "allenamento". Aggiungiamo in ultimo una insistenza negli ultimi sei mesi di letture su tantra e affini che lui propone costantemente e sono alla paralisi totale. Il mio desiderio non e' diminuito: anzi e' talmente grande che mi sono rifugiata nelle mie fantasie. E' bello fare sogni erotici ma ... ritengo che forse "fare solo sogni erotici" non sia proprio giusto. Vorrei andare con un altro uomo ma non ci riesco. Ora il dramma: per motivi di lavoro e' stato fuori 2 giorni e le mie fantasie sono notevolmente diminuite. Il pensiero di prendermi un uomo vero e' stato fortissimo. Tornato: blocco totale. Possibile che sia proprio lui il mio problema? Non riesco a capire, sono arivata al punto che il solo pensiero che mi tocchi mi crea una reazione di repulsione. Sono io sbagliata? Sembra di si perche' piu' io lo respingo piu' lui insiste con atteggiamenti dolci da uomo innamorato. Un piccolo aiuto per favore. Grazie.

Cara Patrizia, dal racconto si intravedono due difficoltà, una per l'uomo l'eiaculazione precoce, l'altra per la donna disturbi del desiderio il tutto può essere frutto di una cattiva educazione sessuale e una non conoscenza di entrambi i corpi. Le fantasie possono ritenersi normali, come il desiderio di provare un altro uomo che comunque stando così le cose non risolerebbe il problema anzi lo aumenterebbe. Consiglio di consultare uno psicologo psicoterapeuta sessuologo che oltre a capire i problemi individuali vi aiuta come coppia nel comprendere e risolvere la vostra sessualità. Auguri.

(risponde il Dott. Sergio Pugelli)

Pubblicato in data 14/01/09
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su Psicologi Italiani

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di Sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa fare di fronte alla crisi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Mia moglie mi ha lasciato (153…

Emyls, 41     Salve, vi scrivo a seguito di questo tragico evento che sta per cambiare la vita della mia famiglia, mia dei miei figli. ...

Il mio ragazzo mi ha allontana…

Sara, 24     Salve Gentili Dottori, ho conosciuto pochi mesi fa un ragazzo e ci siamo messi insieme, per i primi due mesi è stato dolce, comprens...

Rapporto con la figlia (153578…

Gabriella, 62     Salve, avrei bisogno di un vostro parere riguardo il rapporto con mia figlia. Lei ha 36 anni è sposata felicemente senza figli ...

Area Professionale

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Arroccamento e rabbia di un ad…

Un caso clinico di un adolescente "arrabbiato", studiato attraverso il Test del Villaggio e illustrato dal Dottor Luca Bosco Oscar ha 14 anni e ha perso il pap...

Le parole della Psicologia

Lapsus

Il lapsus (in latino "caduta/scivolone") è un errore involontario consistente nel sostituire un suono o scrivere una lettera invece di un’altra, nella fusione d...

Erotomania

In psichiatria è un tipo di disturbo delirante in cui il paziente ha la convinzione infondata e ossessiva che un'altra persona provi sentimenti amorosi nei suoi...

Narcoanalisi (o narcoterapia)

Detta anche narcoterapia, è una tecnica diagnostica e terapeutica, utilizzata in psichiatria, che consiste nella somministrazione lenta e continua, per via endo...

News Letters

0
condivisioni