Pubblicità

Sesso (140928)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 73 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Lusy 20

Il mio ragazzo non fa più sesso con me con la stessa frequenza di un tempo (stiamo insieme da 7 anni). Da premettere che abbiamo avuto un "problema di candidosi", e lui dice che da quel momento (anche se è guarito) ha piu sensibilità al pene e si irrita facilmente, così adesso facciamo sesso al massimo 3 volte la settimana mentre prima lo facevamo quasi tutti i giorni e anche più volte al giorno!! Direi che la differenza è notevole! Inoltre, dice che il medico gli ha consigliato di fare sesso solo 3 volte alla settimana (perchè così è che bisogna fare, dice). Il problema non è solo questo, ma soprattutto è il fatto che noto un calo di desiderio in lui. Lui dice che non è vero che mi desiderea come prima, è solo che ha qusto porblema di sensibilità ecc. ( di cui dicevo prima ). Ma io però noto che ad esempio, non fa più tanti apprezzamenti come prima, se indosso un intimo sexy non ha nessuna reazione, e sono sempre io la maggior parte delle volte che facciamo sesso a prendere l'iniziativa. Ne abbiamo anche parlato a volte, ma lui mi fa sentire come una prostituta perchè dice che per me è più importate il sesso e che non capisco la sua situazione, e quando facciamo l'amore dopo mi sento sempre in colpa. La prego di darmi una risposta esauriente e soprattutto un buon consiglio perchè ormai non sò piu come fare ( è più di un anno che va avanti questa situazione). Grazie.

Cara Lucy, fare sesso e non l'amore già questo è un sinonimo di problematica all'interno di una coppia stabile, se poi si deve fare vtutti i giorni e più volte al giorno all'ora la cosa diventa patologica.In una coppia stabile si deve fare all'amore non sesso quindi la media è tra le due e tre volte la settimana per coppie giovani ,una due volte per coppie intorno ai 50 anni quindi la vostra coppia ha qualche problemino psicologico da risolvere poichè non si tratta di calo di desiderio, ma di asseufazione. Consiglio che consultiate uno psicologo psicoterapeuta che sia sessuologo iscritto all'albo così vi può aiutare ad affrontare le problematiche esposte che non sono da trascurare, inoltre vi consiglio di leggere io libro: L'amore la sessualità non hanno età edito da Bastogi in ciu ci sono le casistiche di quante volte si fa all'amore e non sesso in una coppia stabile. Auguri.

(Risponde il Dott. Pugelli Sergio)

Pubblicato in data 18/12/09
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su Psicologi Italiani

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di Sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Difficoltà nello studio per un…

Annesin, 75 Gentili Signori,ho bisogno di un consiglio, perché vorrei dare una mano a una persona a me cara per un problema piccolo, ma che la inquieta per g...

Depressione (1557401609185)

Victoria, 22 Mi sveglio già stanca, da troppo tempo ormai, quasi da sempre. Mio padre è tornato a casa ieri sera, ha iniziato a sistemare la spesa in cucina ...

Ipocondria (1556980274713)

 Kiki, 30 Salve,Avrei bisogno di un consulto riguardo una persona a me molto vicina e molto cara, la quale soffre di ipocondria. Fortunatamente non ha...

Area Professionale

Articolo 17 - il Codice Deonto…

Anche questa settimana proseguiamo su Psiconline.it, con l'art.17 (segreto professionale e tutela della Privacy), il lavoro di analisi e commento, a cura d...

Articolo 16 - il Codice Deonto…

Su Psiconline.it proseguiamo, con il commento all'art.16 (comunicazioni scientifiche e anonimato), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini ch...

Articolo 15 - il Codice Deonto…

proseguiamo su Psiconline.it, con il commento all'art.15 (Collaborazioni con altri professionisti), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini c...

Le parole della Psicologia

Anginofobia

Con il termine Anginofobia si intende una patologia caratterizzata da una paura intesa di soffocare. Con il termine Anginofobia si intende una patologia caratt...

Agrafia

Il termine Agrafia deriva dal greco a-grapho (non-scrivo), indica la perdita parziale (paragrafia) o totale della capacità di scrivere, che insieme a quella d...

Workaholism

Il workaholism, o dipendenza dal lavoro, può essere definito come “una spinta interna irresistibile a lavorare in maniera eccessivamente intensa”. Esso è consid...

News Letters

0
condivisioni