Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Sesso (165599)

on . Postato in Sessualità | Letto 45 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Roberto, 49 (165599)

La mia Storia: Buongiorno; ho difficoltà ad uniformarmi ad un tal comportamento sessuale, in quanto provo da sempre desiderio sessuale per il corpo femminile, quando è bello e curato e preferibilmente giovane, ma allo stesso tempo  mi eccitano mentalmente e talvolta metto in pratica, atti di mia cosiddetta sottomissione  nei confronti di maschi per i quali provo il desiderio di soddisfarli manualmente, oralmente e a volte analmente, senza io per questo giungere all'orgasmo, ma ritenendomi comunque appagato da tali pratiche.
Non mi piace il corpo maschile ma provo desiderio per il pene e solo per quello; al contrario il corpo femminile mi piace tutto. 
Fin da bambino ho iniziato a masturbarmi anche compiendo pratiche di autoerotismo con l'inserimento nel mio ano di oggetti, il tutto osservandomi con grande soddisfazione attraverso il posizionamento di specchi di casa, tale da permettere di visionare il mio corpo posteriormente.
Da bambino ho subito punizioni anche fisiche da parte dei miei genitori, sotto forma di sculacciate e sonori schiaffoni.
Soffro da sempre di ansia da prestazione fintanto che non raggiungo un buon grado di ripetutà intimità con il partner femminile; diversamente, il fatto di concedermi passivamente al maschio mi permette di lasciarmi andare ed osare senza problemi ma anche senza provare eccitazione fisica, non ho erezione, ma solo celebrale.

Ringrazio.

Roberto

Caro Roberto

Dal racconto si evince che non è ben chiaro l’orientamento sessuale poiché si passa dal femminile al maschile per motivazioni ed eccitazioni diverse.

Come descrivi ci sono varie momenti eccitativi che son da ulteriore verifica e chiarimento come pure l’ansia da prestazione.

Per quanto riguarda le punizioni se sono quelle descritte e non altre che hai rimosso queste non incidono sulla sessualità.

Come consiglio che posso darti è quello di consultare uno psicologo psicoterapeuta psicodinamico che può aiutarti a capire quale è il tuo orientamento sessuale e se hai una coppia stabile in coppia da un sessuologo iscritto alla FISS per RiTrovare equilibrio nel rapporto eliminando ansia da prestazione.

Auguri

 

 

(Risponde il dott. Sergio Puggelli)

 

Pubblicato in data 14/01/2015

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Decisione scolastica (15164313…

Simo, 45     Mio figlio fa la 5^ elem. Ora deve scegliere le medie dove farle. ...

Psicoterapia e problemi (15164…

Luna, 39     Si può continuare una psicoterapia pur se si è innamorati dal primo mese del proprio terapeuta? ...

Chiarimenti alla risposta del …

ALEXA1,52     Sono Alexa nel ringraziarla per la sua risposta dottore vorrei se fosse possibile chiarimenti poichè se fosse solo amicizia la nost...

Area Professionale

L'infanzia abusata, pedofilia …

La fenomenologia degli abusi e dei danni all’infanzia (child abuse) interessa molteplici aspetti psicologici, emozionali e relazionali che compongono il quadro ...

Sistema Tessera Sanitaria

L’articolo 1 del DM 01.09.2016 ha previsto che anche gli psicologi iscritti all’Albo, secondo quanto stabilito dalla Legge 56/1989, dovranno effettuare la trasm...

Salute e sicurezza negli Studi…

  A fare chiarezza sugli adempimenti e sugli obblighi in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro negli studi professionali, è intervenuta già...

Le parole della Psicologia

Gelosia retroattiva

La gelosia retroattiva prende anche il nome di sindrome di Rebecca, nome ispirato dal film di Alfred Hitchcock, ovvero Rebecca la prima moglie, tratto dal roman...

Il Problem Solving

Il termine inglese problem solving indica il processo cognitivo messo in atto per analizzare la situazione problemica ed escogitare una soluzione. E’ un'attivit...

Psicosi

Il termine Psicosi è stato introdotto nel 1845 da von Feuchtersleben con il significato di "malattia mentale o follia". Esso è un disturbo psichiatrico e descr...

News Letters