Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Sesso (165599)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 62 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Roberto, 49 (165599)

La mia Storia: Buongiorno; ho difficoltà ad uniformarmi ad un tal comportamento sessuale, in quanto provo da sempre desiderio sessuale per il corpo femminile, quando è bello e curato e preferibilmente giovane, ma allo stesso tempo  mi eccitano mentalmente e talvolta metto in pratica, atti di mia cosiddetta sottomissione  nei confronti di maschi per i quali provo il desiderio di soddisfarli manualmente, oralmente e a volte analmente, senza io per questo giungere all'orgasmo, ma ritenendomi comunque appagato da tali pratiche.
Non mi piace il corpo maschile ma provo desiderio per il pene e solo per quello; al contrario il corpo femminile mi piace tutto. 
Fin da bambino ho iniziato a masturbarmi anche compiendo pratiche di autoerotismo con l'inserimento nel mio ano di oggetti, il tutto osservandomi con grande soddisfazione attraverso il posizionamento di specchi di casa, tale da permettere di visionare il mio corpo posteriormente.
Da bambino ho subito punizioni anche fisiche da parte dei miei genitori, sotto forma di sculacciate e sonori schiaffoni.
Soffro da sempre di ansia da prestazione fintanto che non raggiungo un buon grado di ripetutà intimità con il partner femminile; diversamente, il fatto di concedermi passivamente al maschio mi permette di lasciarmi andare ed osare senza problemi ma anche senza provare eccitazione fisica, non ho erezione, ma solo celebrale.

Ringrazio.

Roberto

Caro Roberto

Dal racconto si evince che non è ben chiaro l’orientamento sessuale poiché si passa dal femminile al maschile per motivazioni ed eccitazioni diverse.

Come descrivi ci sono varie momenti eccitativi che son da ulteriore verifica e chiarimento come pure l’ansia da prestazione.

Per quanto riguarda le punizioni se sono quelle descritte e non altre che hai rimosso queste non incidono sulla sessualità.

Come consiglio che posso darti è quello di consultare uno psicologo psicoterapeuta psicodinamico che può aiutarti a capire quale è il tuo orientamento sessuale e se hai una coppia stabile in coppia da un sessuologo iscritto alla FISS per RiTrovare equilibrio nel rapporto eliminando ansia da prestazione.

Auguri

 

 

(Risponde il dott. Sergio Puggelli)

 

Pubblicato in data 14/01/2015

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Dopo tanto il nuovo Psiconline è arrivato. Cosa ne pensi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Amore Bordeline? (153355779047…

Lory, 52     Ho lasciato il mio compagno da un mese, la nostra relazione avrebbe compiuto due anni a breve. ...

Ragazzo fuori controllo (15335…

Giusy, 19     Buongiorno, sono una ragazza di 19 anni e sono fidanzata da 3 anni con un ragazzo di 22 anni. Nei primi due anni della nostra relaz...

Ritorno di ansia e attacchi di…

Misterok88, 30     Salve! Vi prego di aiutarmi. Ho un problema che pensavo di aver risolto ma da un po' di giorni a questa parte sono di nuovo da...

Area Professionale

GDPR e privacy dei dati: cosa …

Dal 25 maggio 2018, a causa del cambiamento delle normative sulla privacy e protezione dei dati personali, tutti i professionisti devono far riferimento al Rego...

Scienza, diritto e processo: p…

Scienza e diritto risiedono in quartieri diversi. È innegabile. La prima fonda il suo continuo sviluppo sul dubbio e quindi sul progresso che proprio dal dubbio...

Introduzione al Test del Villa…

Introduzione al Test del Villaggio secondo il Metodo Evolutivo-Elementale (infanzia, adolescenza, età adulta). L’idea che sta alla base del Test del Villaggio è...

Le parole della Psicologia

Angoscia

« Con il termine angoscia non intendiamo quell'ansietà assai frequente che in fondo fa parte di quel senso di paura che insorge fin troppo facilmente. L'angosci...

Agrafia

Il termine Agrafia deriva dal greco a-grapho (non-scrivo), indica la perdita parziale (paragrafia) o totale della capacità di scrivere, che insieme a quella d...

Misofonia

La misofonia, che letteralmente significa “odio per i suoni”,  è una forma di ridotta tolleranza al suono. Si ritiene possa essere un disturbo neurologico...

News Letters

0
condivisioni