Pubblicità

Sesso (19324)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 47 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Chiara, 23 anni

Salve...sono una studentessa di 23 anni e da un po di tempo ho un problema:non riesco a fare sesso;fino al punto che ho smesso di frequentare gli uomini. Tutto è iniziato da un ricordo che mi è riaffiarato alla mente....niente che avesse a che fare col sesso pero' (ho ricordato di quando ero molto piccola e stavo accovacciata sul grembo di mio zio che mi canta una canzone..ho ricordato che l'adoravo,mentre adesso tra noi non corre certo buon sangue...e io non saprei individuare ne momento ne motivo di questa rottura)....Insomma...i problemi col sesso sono quelli di sempre...non tollero che durante il rapporto mi si tentago i polsi,non riesco a fare sesso orale,ne alcune posizione...insomma intercorre una sottile linea rossa che è facile,da sempre,per il mio partner(sia esso fisso od occasionale)superare:ad un certo punto mi sembra di star sumbendo una violenza..e vorrei solo smettere. ps.nn ho mai subito violenze.Mi aiuti....questa cosa mi fa impazzire...grazie.

Cara Chiara non permettere che il passato mini il piacere della sessualità. Da quanto riferisci si può ipotizzare che le difficoltà nei rapporti sessuali traggono origine da contenuti rimossi. La rimozione è un meccanismo di difesa tramite il quale il soggetto respinge nell'inconscio impulsi, idee, fantasie, ricordi, ecc, a contenuto sessuale ed aggressivo, che portati alla coscienza risulterebbero particolarmente sgradevoli ed ansiogeni. Molto probabilmente il riaffiorare di questo ricordo ha smosso qualche cosa dentro di te (ciò che è rimosso tende sempre ad emergere a livello di coscienza e richiede, per rimanere tale, un grande dispendio di energie) creandoti questa avversione verso la sessualità. Indagare in questo senso potrebbe essere la via d'elezione per avere una sessualità serena. Auguri

(risponde la dott.ssa Assunta Consalvi)

 

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Disturbo alimentare (154418616…

Isa21,  20     Carissimo psiconline, saró breve e cercheró di spiegare come mi sento in maniera piú chiara possibile.Vivo all'estero per st...

Adolescente invisibile (154452…

Luisa, 50     Sono madre di un ragazzo di quasi diciassette anni, situazione familiare conflittuale con un padre/bambino, geloso dell'amore di un...

Fuori da ogni gioco (154369450…

Elgiro, 59     Altro. Non saprei in che altra categoria infilarmi. Alla mia età, dopo aver provato e riprovato, ci si sente stanchi, rabbiosi e o...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Sindrome di Gerusalemme

La Sindrome di Gerusalemme consiste nella manifestazione improvvisa di impulsi religiosi ed espressioni visionarie, da parte di visitatori della città di Gerusa...

Pornografia

Per definire un materiale o contenuto con il termine di ‘pornografia’ è necessario che “una rappresentazione pubblica sia esplicitament...

Psicosi

Il termine Psicosi è stato introdotto nel 1845 da von Feuchtersleben con il significato di "malattia mentale o follia". Esso è un disturbo psichiatrico e descr...

News Letters

0
condivisioni