Pubblicità

Sesso (888888)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 43 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Tais, 22 anni

Gent.mi dottori, come spiegarmi? E' una faccenda ardua. Ho 22 anni, fidanzata da 5 e mi sa incinta per la seconda volta. Ho abortito la prima volta all'età di 18 anni, un'esperienza orribile che non augurerei mai a nessuno. E credo sia successo di nuovo. Da 4 mesi prendevo il cerotto e ho deciso di fare un mese di pausa per i tanti effetti collaterali (nausea, vomito emicrania, io che già ne soffro di mio) e ora sono in ritardo di 10 gg. Ho paura di fare il test perchè sono sicura che non riuscirei ad affrontare di nuovo una situazione del genere, non ho abbastanza sangue freddo. Io e il mio fidanzato non abbiamo mai usato contraccettivi per 3 anni e ora, ironia della sorte, appena smetto il cerotto anticonc rimango incinta? Ma com'è possibile? Può essere che ci possa essere un ritardo dovuto alla sospensione? Comunico che pratichiamo il coito interrotto (si toglie sempre prima) quindi le possibilità potrebbero essere cmq poche. Vi prego un aiuto morale. Grazie i nfinite. Sono disperata.

Gentile Tais, interrompere un contraccettivo non ne garantisce la copertura al contrario, potrebbe trattarsi comunque di un ritardo dovuto ad un riassesto ormonale, in ogni caso il coito interrotto non e' un metodo sicuro ed e' sempre meglio in questi casi l'uso del preservativo se la pillola le da dei disturbi. A questo punto per togliersi ogni dubbio potrebbe comunque fare il test e malgrado la sua paura legittima di rivivere una esperienza negativa, pensi che oggi non ha 18 anni e che e' fidanzata da 5, provi ad affrontare la cosa con il suo ragazzo e si rivolga alla sua ginecologa per ogni dubbio, in modo da affrontare tutto nel modo piu' sereno possibile qualunque cosa accada. In bocca al lupo.

( risponde la dott.ssa Benedetta Mattei )

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi dello Psicologo a scuola?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Compagno con attacchi di rabbi…

Chiara, 41     Sono Chiara ho 41 anni e sono incinta del mio primo figlio al quinto mese, ho sposato il mio compagno un mese fa, stiamo insieme d...

Bambina 10 anni e morte del no…

ELI, 43     Buongiorno, sono mamma di una bambina di 10 anni molto vivace intelligente e matura e al tempo stesso molto sensibile e ansiosa. ...

Cattivo rapporto con i genitor…

Fatina, 17     Da 4 mesi a questa parte non riesco più a stare bene, sia mentalmente che fisicamente. ...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Amnesia

Dal greco a-mnesis (non-ricordo), il termine amnesia indica la compromissione grave e selettiva della memoria a lungo termine (MLT), indipendente dal tipo di st...

Agnosia

L'agnosia (dal greco a-gnosis, "non conoscere") è un disturbo della percezione caratterizzato dal mancato riconoscimento di oggetti, persone, suoni, form...

Anorgasmia

Con il termine “anorgasmia” si fa riferimento alla mancanza e/o assenza di orgasmo, intesa come difficoltà o incapacità a raggiungere l'orgasmo.  Il termi...

News Letters

0
condivisioni