Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Sesso e figlio piccolo (2388)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 17 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Ten, 35 anni

Salve, sono mamma di una bimba (la prima) di un anno, dalla sua nascita sono stata da subito molto concentrata su di lei, tanto da trascurare molto la vita di coppia e sessuale. preciso che sono serena e il sesso non mi manca affatto, pur essendo molto scarso. vorrei sapere se la nascita del primo figlio può creare tale dipendenza e pienezza affettiva tanto da far dimenticare tutto il resto. è come se fossi innnamorata di mia figlia, tanto che a volte mi dimentico letteralmente di suo padre: non lo chiamo, non rispondo al telefono, a volte esco di casa senza neppure dirgli dove siamo, non mi attrae fisicamente, insomma il rapporto con mia figlia e totalizzante (anche se lavoro 8 ore al giorno e spesso sono fuori città dalla mattina alla sera).
Non ho assunto intenzionalmente tale comportamento, è venuto "naturalmente", e mi ci sono trovata bene. Non me la sento di lasciare il mio compagno che, sotto tutti gli aspetti, è davvero in gamba, è un ottimo padre, siamo intellettualmente e affettivamente molto uniti, ma è come se non potessi amare due persone così tanto contemporaneamente. Sul lavoro mi sento molto realizzata, ho una intensa vita sociale, usciamo spesso (anche con la bimba), viaggiamo, insomma sarebbe tutto normale, o forse lo è solo che io non ho parametri per stabilire se è normale questo distacco. Ditemi: capita anche ad altri (nessuno dei miei amici ha figli)?

Cara Ten, capita anche ad altri, ma sarebbe opportuno che non capitasse! Non bisogna, infatti, mai esagerare nè diventare particolarmente morbosi. La tua condotta pur con dei lati positivi, rischia di causare problemi successivi di separazione-individuazione alla bambina e di mandare all'aria un buon rapporto di coppia. Cerca semplicemente di riprendere una normalità e non eccedere mai. Dare toppo è lesivo come dare troppo poco.

( risponde la dott.ssa Lucia Daniela Bosa )

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di infanzia/adolescenza per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Suicidio (1529267882787)

chopperozzi15, 14     voglio tentare il suicidio entro il 20 ...

Una relazione finita... in cli…

SammySun, 30     Salve, ho 30 anni e da un mese ho messo fine ad una relazione durata 2 anni e mezzo con un ragazzo della mia stessa età. ...

Totale disinteresse sessuale (…

Tabata, 41     Ho sempre avuto un rapporto ludico con il sesso. ...

Area Professionale

GDPR e privacy dei dati: cosa …

Dal 25 maggio 2018, a causa del cambiamento delle normative sulla privacy e protezione dei dati personali, tutti i professionisti devono far riferimento al Rego...

Scienza, diritto e processo: p…

Scienza e diritto risiedono in quartieri diversi. È innegabile. La prima fonda il suo continuo sviluppo sul dubbio e quindi sul progresso che proprio dal dubbio...

Introduzione al Test del Villa…

Introduzione al Test del Villaggio secondo il Metodo Evolutivo-Elementale (infanzia, adolescenza, età adulta). L’idea che sta alla base del Test del Villaggio è...

Le parole della Psicologia

Autostima

L'autostima è il processo soggettivo e duraturo che porta il soggetto a valutare e apprezzare se stesso tramite l'autoapprovazione del proprio valore personale ...

Musofobia

Il termine musofobia, che deriva del greco μῦς (mys) che significa "topo", è la paura persistente ed ingiustificata per i topi, più in generale per i roditori. ...

Voyeurismo

Il Voyeurismo (dal francese  voyeur che indica chi guarda, “guardone”)  è un disordine della preferenza sessuale. I voyeur sono quasi sempre uomini ch...

News Letters

0
condivisioni