Pubblicità

Sesso e internet (014854)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 32 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Jill, 33 anni

Salve, il mio fidanzato nonchè convivente passa spesso ore su internet a guardare siti porno con lo scopo, dice lui, di sola curiosità. In realtà si scarica video e li mostra senza problemi ad amici e parenti. Forse sono io a vedere problemi che non ci sono, ma non riesco a capire questo suo comportamento. Il solo pensiero che si metta li a ricercare video e immagini mi fa star male. Ho provato a dirglielo e lui mi dice che è solo per giocare e che non c'è niente di male perchè lui non fa niente di male, solo curiosità. Vorrei affrontare il mio problema, superare questi brividi freddi che mi vengono e la rabbia che affiora ogni volta che ci penso. Credo che il motivo per cui questo mi da tanto fastidio è che a lui non manca nulla a livello sessuale nei nostri rapporti, senza scendere in dettaglio, mi creda. Non so in che modo uscire da questa cosa, forse con un'ottica diversa della cosa, chissà....

Salve, dovrebbe capire innanzitutto se si tratta di un suo problema ad accettare la cosa oppure riguarda il suo ragazzo e si sente preoccupata per il suo comportamento. In ogni caso dovrebbe parlare più a fondo con lui e spiegargli quello che le da fastidio invece di accettare le sue motivazioni senza contraddirlo... ogni coppia ha infatti le sue abitudini in materia sessuale ma l'importante è che siano condivise!



( risponde la dott.ssa Benedetta Mattei )

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Che cos'ho? (1539793185617)

Jules, 26     Sono una persona che se le da fastidio qualcosa si toglie dalla situazione senza rompere troppo le scatole ma se vengo tirata in me...

Ansia, depressione (1539200804…

Marco, 30     Salve, volevo sapere cosa pensa della mia situazione e cosa sia meglio fare. A fine luglio ho fatto una prima donazione di sangue n...

Mi innamoro di persone che non…

Julia, 25     Buongiorno, sono una ragazza che non ha una normale vita sociale di una persona di 25 anni, né un buon rapporto con mio padre. ...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Musofobia

Il termine musofobia, che deriva del greco μῦς (mys) che significa "topo", è la paura persistente ed ingiustificata per i topi, più in generale per i roditori. ...

Affetto

L'affetto (dal latino adfectus, da adficere, cioè ad e facere, che significa "fare qualcosa per") è un sentimento di particolare intensità, che lega una persona...

Sindrome da Alienazione Parent…

La Sindrome da Alienazione Parentale (PAS) è un disturbo che insorge quasi esclusivamente durante la fase di separazione o divorzio ed aumenta quando si verific...

News Letters

0
condivisioni