Pubblicità

Sesso e internet (014854)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 38 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Jill, 33 anni

Salve, il mio fidanzato nonchè convivente passa spesso ore su internet a guardare siti porno con lo scopo, dice lui, di sola curiosità. In realtà si scarica video e li mostra senza problemi ad amici e parenti. Forse sono io a vedere problemi che non ci sono, ma non riesco a capire questo suo comportamento. Il solo pensiero che si metta li a ricercare video e immagini mi fa star male. Ho provato a dirglielo e lui mi dice che è solo per giocare e che non c'è niente di male perchè lui non fa niente di male, solo curiosità. Vorrei affrontare il mio problema, superare questi brividi freddi che mi vengono e la rabbia che affiora ogni volta che ci penso. Credo che il motivo per cui questo mi da tanto fastidio è che a lui non manca nulla a livello sessuale nei nostri rapporti, senza scendere in dettaglio, mi creda. Non so in che modo uscire da questa cosa, forse con un'ottica diversa della cosa, chissà....

Salve, dovrebbe capire innanzitutto se si tratta di un suo problema ad accettare la cosa oppure riguarda il suo ragazzo e si sente preoccupata per il suo comportamento. In ogni caso dovrebbe parlare più a fondo con lui e spiegargli quello che le da fastidio invece di accettare le sue motivazioni senza contraddirlo... ogni coppia ha infatti le sue abitudini in materia sessuale ma l'importante è che siano condivise!



( risponde la dott.ssa Benedetta Mattei )

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Su Psiconline trovo più interessanti...

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Ansia ingestibile (15442947529…

Sofia, 17     E' da un anno che la mia vita non é più come era prima. a causa del tanto stress provocato probabilmente dalla scuola e dalla famig...

Disturbo alimentare (154418616…

Isa21,  20     Carissimo psiconline, saró breve e cercheró di spiegare come mi sento in maniera piú chiara possibile.Vivo all'estero per st...

Adolescente invisibile (154452…

Luisa, 50     Sono madre di un ragazzo di quasi diciassette anni, situazione familiare conflittuale con un padre/bambino, geloso dell'amore di un...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Afefobia

L’afefobia è una fobia specifica che si concretizza con il disagio e la paura ingiustificate e persistenti di toccare e di essere toccati da altre persone. La ...

Memoria

La memoria è quel meccanismo neuropsicologico che permette di fissare, conservare e rievocare esperienze e informazioni acquisite dall’ambiente (interno ed este...

Funzione riflessiva

“La funzione riflessiva è l’acquisizione evolutiva che permette al bambino di rispondere non solo al comportamento degli altri, ma anche alla sua concezione dei...

News Letters

0
condivisioni