Pubblicità

Sesso e rapporto (117858)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 60 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Emanuele 27

Sono un giovane professionista di 27 anni, mi ritengo una persona libera, piacevole e serena, ho avuto un'infanzia lunga e luminosa, e sono fondamentalmente pieno di energie sia per il mio lavoro che nel privato. Convivo da qualche mese con la mia ragazza, straniera, con cui sto da ormai due anni e che è stata la mia unica partner sessuale. Nonostante le diversità di carattere (io piuttosto "impavido", intraprendente e estroverso, lei un po' più riflessiva, pensierosa e decisamente introversa) il nostro rapporto è ricco di momenti di intesa e felicità, anche se non privo di insicurezze e di un po' di incertezza sul futuro (visto anche che siamo di due paesi diversi), ma sono convinto di volerlo portare avanti per qualcosa di bello e serio. Sono convinto di amarla molto, ma nell'ultimo periodo sono diventato - io che pure non sono mai "impazzito" solo per il sesso - molto curioso di nuove esperienze/incontri puramente sessuali, solo per il gusto di poter concludere un atto di puro piacere. Finora non ho mai ceduto e, nel profondo, non voglio tradire la mia ragazza, ma penso sempre più spesso che potrei arrivare addirittura a pagare una escort per "consumare" l'atto con una creatura da copertina, come il più vile dei maschi assetati di piacere. Finora non l'ho mai fatto, ma mi chiedo se questo sia un semplice bisogno psicofisico comprensibile per la mia età o se possa significare che il mio rapporto si è inevitabilmente "spento". Vorrei a tutti i costi provare a fare sesso senza amore, per il gusto di provare, appunto. Non so se arriverò mai a compiere quello che ho in mente, ma l'idea certo mi alletta e mi turba. Io sono stato sempre molto indipendente, deciso, sicuro, ma quando ho avuto bisogno di aiuto l'ho sempre chiesto e trovato (famiglia, amici, etc...): ora, secondo il vostro parere personale e professionale, ne ho bisogno? Grazie per la vostra risposta, Emmanuele.

Caro Emmanuele, la fantasia maschile è molto differente da quella femminile e quello di avere rapporti con più donne è naturale nel maschi, ma tra il dire e il fare c'è di mezzo il mare. Io sostengo che se in una coppia stabile, quale è la tua, almeno dalla descrizione, ci sono gli ingredienti per la stima, la fiducia reciproca, l'amore e il sentimento, non c'è altra figura che possa entrare a inquinare il vostro rapporto. La domanda da porsi non è se essere di paesi diversi possa influire, ma se sono o siamo innamorati e ancora c'è attrazione. Il consiglio che posso dare per avere la serenità giusta e prendere decisioni in merito è quello di sottoporsi a psicoterapia e non aver furia di interromperla, poichè un buon psicoterapeuta non può sapere quando una terapia finisce, tutto dipende dal contratto terapeutico stipulato, diffida da chi afferma che in due o tre sedute può risolverti i problemi. Auguri.

(risponde il Dott. Sergio Puggelli)

 

Pubblicato in data 26/04/08

 

 

 

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Adolescente invisibile (154452…

Luisa, 50     Sono madre di un ragazzo di quasi diciassette anni, situazione familiare conflittuale con un padre/bambino, geloso dell'amore di un...

Fuori da ogni gioco (154369450…

Elgiro, 59     Altro. Non saprei in che altra categoria infilarmi. Alla mia età, dopo aver provato e riprovato, ci si sente stanchi, rabbiosi e o...

Non so piu' che fare (15433284…

Gigia 2019, 32     Buongiorno, io ho bisogno di aiuto . Voglio farla finita perche' non riesco piu' a reggere le mie giornate da incubo con un uo...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Bulimia

La bulimia è, insieme all’anoressia, uno dei più importanti disturbi del comportamento alimentare. L’etimologia della parola “bulimia” deriva dai termini grec...

Ansia da separazione

La causa alla base di questa esperienza nel successivo sviluppo di un disturbo mentale non ha più significato senza l’interazione di altri fattori che contribui...

Il linguaggio

L’uomo comunica sia verbalmente che attraverso il non verbale. Il processo del linguaggio ha suscitato da sempre l’interesse degli studiosi essendo essa una car...

News Letters

0
condivisioni