Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Sessualità (003858)

on . Postato in Sessualità | Letto 11 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Roy, 23 anni

Fino al mese di aprile ero una persona "normale", all'università gli esami andavano bene, facevo sport, insomma nessun problema, nonostante in casa ci fosse un problema grave che riguarda una malattia particolarmente invalidante di mia madre, cui abbiamo cercato di fare fronte io e mio fratello, (mio padre se n'è andato molto tempo fa).
Mi sono sempre piaciute molto le donne mature, 40/50enni piacenti per intenderci, ma vivevo questa perversione in maniera "sana", continuando ad andare con la mia ragazza e a guardare le mie coetanee.
Un giorno, andai a guardare dei siti porno, e vidi che si poteva trovare della pornografia con donne mature, fino a sconfinare nella gerontofilia, da lì è iniziato il mio calvario. Sentivo che guardare quei siti mi distrugeva il cervello, facevo di tutto per autoimpormi di non andarci ma ci ricadevo sempre.
Tutto poi, scoppiò con "Ansia generalizzata con disturbi fobico-ossessivi", questa è la diagnosi del mio psicologo, e anche di un neuropsichiatra, che mi hanno detto che sono perfettamente razionale e di non preoccuparmi.
Tuttavia adesso continuo ad avere forti problemi nello studio, mi manca la concentrazione e anche apprendere o ricordare le cose più semplici mi costa fatica, e la cosa più brutta è che mi sento colpevole per aver sprecato il mio talento e mi viene voglia di buttarmi sotto un burrone, o più semplicemente di farmi un bel cocktail di ansiolitici, mi torturo, e mi sento un malato, un perverso, un mostro.
Vorrei solo sapere se potrò ritornare a studiare in maniera proficua o se ho minato irreversibilmente la mia psiche.
In attesa di una vs. eventuale risposta vi prego di accettare i miei più distinti saluti.

Caro Roy nella e-mail hai menzionato i due specialisti che ti stanno seguendo e questo mi fa supporre che stai seguendo una psicoterapia integrata (psicoterapia + farmacoterapia) che è l'approccio migliore per risolvere i disturbi d'ansia. Vedrai che con il tempo i risultati non tarderanno a farsi sentire. Auguri.

( risponde la dott.ssa Maria Assunta Consalvi )

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di ansia/stress per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Decisione scolastica (15164313…

Simo, 45     Mio figlio fa la 5^ elem. Ora deve scegliere le medie dove farle. ...

Psicoterapia e problemi (15164…

Luna, 39     Si può continuare una psicoterapia pur se si è innamorati dal primo mese del proprio terapeuta? ...

Chiarimenti alla risposta del …

ALEXA1,52     Sono Alexa nel ringraziarla per la sua risposta dottore vorrei se fosse possibile chiarimenti poichè se fosse solo amicizia la nost...

Area Professionale

L'infanzia abusata, pedofilia …

La fenomenologia degli abusi e dei danni all’infanzia (child abuse) interessa molteplici aspetti psicologici, emozionali e relazionali che compongono il quadro ...

Sistema Tessera Sanitaria

L’articolo 1 del DM 01.09.2016 ha previsto che anche gli psicologi iscritti all’Albo, secondo quanto stabilito dalla Legge 56/1989, dovranno effettuare la trasm...

Salute e sicurezza negli Studi…

  A fare chiarezza sugli adempimenti e sugli obblighi in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro negli studi professionali, è intervenuta già...

Le parole della Psicologia

Pornografia

Per definire un materiale o contenuto con il termine di ‘pornografia’ è necessario che “una rappresentazione pubblica sia esplicitament...

Aerofobia

Con il termine aerofobia (o aviofobia) viene definita la paura di volare in aereo per via di uno stato d'ansia a livelli significativi. È definita come una pau...

Ansia da separazione

La causa alla base di questa esperienza nel successivo sviluppo di un disturbo mentale non ha più significato senza l’interazione di altri fattori ...

News Letters