Pubblicità

Sessualità (015969)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 38 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Gabry, 37 anni

Gentile dottoressa, le presento il mio problema: sono una bella giovane donna di 37 anni, patentata, laureata, attualmente senza occupazione e casta, non mi sento normale, mi piacciono gli uomini, ma scappo. La mia situazione di castità è diventata un problema intorno ai 34 anni.
Le occasioni per fidanzarmi non mi sono mancate, però. Eppure il primo fidanzatino l'ho avuto a 15 anni, poi. Ogni notte mi sveglio con un forte desiderio sessuale e rimpiango tutti i 'no'. Mi sento a metà, mi manca un uomo sessualmente e psicologicamente. Provo vergogna della mia solitudine perché casta. Come posso superare questo problema, ammesso di avere altre occasioni? Questo problema può dipendere da una famiglia modesta economicamente e all'antica, o io sono un'associale?

Cara Gabry i comportamenti sono sempre determinati da meccanismi interni all'individuo e da influenze esterne, spesso sono queste ultime ad avere grande rilevanza. Da quanto riferisci mi sembra che non ti mancano le risorse per poter mettere fine alla tua solitudine affettiva. Drammatizzare la situazione non aiuta pertanto smettila di sentirti "diversa" e comincia a guardarti intorno. Per superare l'ampasse basta non parlarne (i maschietti sono poi così attenti). Auguri

( risponde la dott.ssa Consalvi Assunta )

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto della tua vita?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Adolescente invisibile (154452…

Luisa, 50     Sono madre di un ragazzo di quasi diciassette anni, situazione familiare conflittuale con un padre/bambino, geloso dell'amore di un...

Fuori da ogni gioco (154369450…

Elgiro, 59     Altro. Non saprei in che altra categoria infilarmi. Alla mia età, dopo aver provato e riprovato, ci si sente stanchi, rabbiosi e o...

Non so piu' che fare (15433284…

Gigia 2019, 32     Buongiorno, io ho bisogno di aiuto . Voglio farla finita perche' non riesco piu' a reggere le mie giornate da incubo con un uo...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Emozione

Reazione affettiva a uno stimolo ambientale che insorge repentinamente e ha breve durata, come ad esempio paura, rabbia tristezza, gioia, disgusto, attesa. sorp...

Lallazione

Indica quella fase di sviluppo del linguaggio infantile, che comincia all’incirca intorno al quarto-quinto mese di vita, e che consiste nell’emissione di suoni...

Coping

In che modo tendiamo a superare gli ostacoli e lo stress che la vita ci sottopone? Attuando strategie di coping!! Dall’inglese to cope (affrontare) il te...

News Letters

0
condivisioni