Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Sessualità (017717)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 24 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

x,18 anni

Gentile psicologo/a, ho 18 anni e sto con un ragazzo da 2 anni, ma nonostante il forte amore che c'é da sempre nella nostra relazione, ho dei problemi a fare l'amore con lui. Faccio di tutto per evitare di farlo, e quando lo stiamo facendo sento sempre una lieve sensazione di fastidio, e anche se sto per raggiungere l'orgasmo o mi inizia a piacere troppo interrompo il tutto magari con la scusa di cambiare psoizione ecc..Non riesco a lasciarmi andare,a farmelo piacere,a dare tutta me. Questa cosa mi fa soffrie molto perché vorrei vivere la sessualità tranquillamnete, normalmente. Gli unici momenti in cui mi va veramente di farlo sono quando ho alzato un po' troppo il gomito. La prego mia aiuti.. come posso risolvere il mio problema? A cosa potrebbe essere dovuto, considerando il fatto che lo amo, e che probabilemte é solo una cosa mia? Grazie di cuore

Una delle cose sicuramente più naturali e complesse al tempo stesso è avere un rapporto sessuale; quel che lo rende facile è la capacità di conservare il senso e la semplicità estrema del gesto in sè e per sè . Le complicazioni vengono invece dalle proiezioni che spesso investono l'evento e portano di conseguenza a infarcire il momento di implicazioni innumerevoli .
Non c'è da dimenticare ad esempio, che l'atto sessuale, anche se visualizzato sul mero piano del piacere, ha come sottesa la possibilità pur teorica di una gravidanza e mette in gioco non solo il proprio corpo, ma sentimenti remoti e vecchie ruggini d'identità.
Rimane come dato il fatto che niente, forzandolo e sforzandosi, viene meglio. Per cui la migliore interpretazione del tuo stato di disagio, forse, è quella di evitare ogni fretta e confusione, e soprattutto lasciare fare al tempo.

( risponde la dott.ssa Lucia Daniela Bosa )

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Amore Bordeline? (153355779047…

Lory, 52     Ho lasciato il mio compagno da un mese, la nostra relazione avrebbe compiuto due anni a breve. ...

Ragazzo fuori controllo (15335…

Giusy, 19     Buongiorno, sono una ragazza di 19 anni e sono fidanzata da 3 anni con un ragazzo di 22 anni. Nei primi due anni della nostra relaz...

Ritorno di ansia e attacchi di…

Misterok88, 30     Salve! Vi prego di aiutarmi. Ho un problema che pensavo di aver risolto ma da un po' di giorni a questa parte sono di nuovo da...

Area Professionale

Il Test del villaggio e l’orga…

Il Test del Villaggio è uno strumento psicodiagnostico che può avere un’ampia rilevanza all’interno del setting clinico tra terapeuta e paziente approfondendone...

GDPR e privacy dei dati: cosa …

Dal 25 maggio 2018, a causa del cambiamento delle normative sulla privacy e protezione dei dati personali, tutti i professionisti devono far riferimento al Rego...

Scienza, diritto e processo: p…

Scienza e diritto risiedono in quartieri diversi. È innegabile. La prima fonda il suo continuo sviluppo sul dubbio e quindi sul progresso che proprio dal dubbio...

Le parole della Psicologia

Ecoprassia

È l’imitazione dei movimenti di altri, per esempio, di azioni (ecocinesi) e gesti (ecomimia). L'ecoprassia consiste nell' imitazione spontanea dei movimenti ...

Anosognosia

Il termine, che deriva dal greco, significa letteralmente “mancanza di conoscenza sulla malattia”. Per la precisione, “nosos” significa malattia, “gnosis” sta p...

Feticismo

Il feticismo è una fissazione su una parte del corpo o su un oggetto, con un bisogno di utilizzarlo per ricavare delle gratificazioni psicosessuali. ...

News Letters

0
condivisioni