Pubblicità

Sessualità (018820)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 23 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Federica, 21 anni

Buongiorno, sono una ventunenne e ho un problema che mi assilla da parecchi anni: sono attratta da uomini molto più grandi di me. Mi vergogno tantissimo di questa cosa, non ne ho mai parlato con nessuno e ogni volta che mi sento attratta da qualcuno tento in ogni modo di reprimere il sentimento (anche perchè sono sempre uomini sposati). Col passare del tempo ho imparato a convivere con questa cosa, ma ultimamente ho preso una cotta per un uomo, continuo a tormentarmi, non riesco a togliermelo dalla testa, e ho capito che non posso più andare avanti così. Una precisazione: mio padre è sempre stato presente, ho due genitori magnifici che mi vogliono un sacco di bene e non mi hanno mai fatto mancare niente. Sono anni che tento di capire la causa del mio problema e di risolverlo, ma invano. Cosa posso fare? Uno psicologo potrebbe davvero aiutarmi?

Cara Federica, in effetti comunemente si pensa che,quando una donna è attratta da qualcuno molto più grande di lei, sia perché abbia avuto delle carenze di affetto dal padre. A volte può succedere anche questo, ma la mente umana non è così semplice, e non ci sono spiegazioni così immediate.Io non posso, non conoscendola, immaginare il motivo per il quale lei si senta attratta da uomini più grandi, e i possibili motivi sono davvero una miriade, mi creda.Essendo piuttosto difficile che lei capisca da sola la causa del suo problema (non per incapacità, certo, ma perché spesso sono le cose che ci stanno più vicine quelle alle quali siamo più ciechi), penso che uno psicologo potrebbe aiutarla in questa ricerca. Molti auguri

( risponde la dott.ssa Serena Leone)

 

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Mia moglie mi ha lasciato (153…

Emyls, 41     Salve, vi scrivo a seguito di questo tragico evento che sta per cambiare la vita della mia famiglia, mia dei miei figli. ...

Il mio ragazzo mi ha allontana…

Sara, 24     Salve Gentili Dottori, ho conosciuto pochi mesi fa un ragazzo e ci siamo messi insieme, per i primi due mesi è stato dolce, comprens...

Rapporto con la figlia (153578…

Gabriella, 62     Salve, avrei bisogno di un vostro parere riguardo il rapporto con mia figlia. Lei ha 36 anni è sposata felicemente senza figli ...

Area Professionale

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Arroccamento e rabbia di un ad…

Un caso clinico di un adolescente "arrabbiato", studiato attraverso il Test del Villaggio e illustrato dal Dottor Luca Bosco Oscar ha 14 anni e ha perso il pap...

Le parole della Psicologia

Pediofobia

La pediofobia è definita come una paura persistente, incontrollata e ingiustificata nei confronti di bambole e burattini. Da sempre infatti le bambole sono usa...

Rimozione

Nella teoria psicoanalitica, la rimozione è il meccanismo involontario, cioè un’operazione psichica con la quale l’individuo respinge nell’inconscio pensieri, i...

Mobbing

Il termine mobbing deriva dall’inglese “to mob” e significa assalire, soffocare, malmenare. Questo termine fu utilizzato per la prima volta in etologia da Konra...

News Letters

0
condivisioni