Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Sessualità (053897)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 33 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)
Roberto 15, 6/11/2002

Ciao io sono un ragazzo di15 anni e ho un problema ecco io ho un cugino di 19 anni spesso con i miei genitori andiamo in campagnia dove abbiamo una casa , con noi viene pure mio cugino una sera dopo una cena con mio cugino che era un posbronzo siamo andati a vedere le stelle poi abbiamo fatto gara a pisciare piu lontano e lui mi ha accarezzato il pene io ho avuto leiaculazione,spesso lui viene a trovarmi dice ai miei che mi aiuta a studiare, ma poi ci masturbiamo insieme a me piace molto farmi toccare il pene , ma mi da fastidio toccare il suo lui vuole pure baciarmi e ame non piace ,poi ora mi tocca anche dietro ,lui mi ha detto che è normale che tutti i ragazzi della mia età lo fanno con gli amici, ma a me pare strano , mi dice che sono bello che lo faccio troppo eccitare.Io credo che non e normale mi dite cosa devo fare non so con chi parlarne, anche perchè a me piace farmi toccare e eiaculare mentre mi masturba ,io sono un po confuso . Grazie ciao

RISPOSTA: Il cugino più grande sembra approffittare della tua confusione: è vero, come lui dice, che esperienze di tipo omosessuale fra coetanei, più o meno alla tua età, possono essere normali e cioè un esplorazione curiosa della propria e dell'altrui sessualità, in preparazione di un incontro con l'altro sesso ma a me sembra più proccupante la manipolazione e la forzatura che lui esercita nei tuoi confronti, anche se tu sei consenziente e se la cosa ti piace. Sarebbe bene che tu riuscissi a dirgli esplicitamente di no, per prenderti il tempo di capire meglio quali sono i tuoi veri desideri e le tue inclinazioni . Se non ci riesci o se anche dicendogli di no, lui non dovesse smettere, ti consiglio di rivolgerti ai tuoi genitori, magari solo per chiedergli un aiuto per evitare che restiate da soli e se te la senti per raccontare loro anche i motivi della tua richiesta di aiuto.
0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa fare di fronte alla crisi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Amore Bordeline? (153355779047…

Lory, 52     Ho lasciato il mio compagno da un mese, la nostra relazione avrebbe compiuto due anni a breve. ...

Ragazzo fuori controllo (15335…

Giusy, 19     Buongiorno, sono una ragazza di 19 anni e sono fidanzata da 3 anni con un ragazzo di 22 anni. Nei primi due anni della nostra relaz...

Ritorno di ansia e attacchi di…

Misterok88, 30     Salve! Vi prego di aiutarmi. Ho un problema che pensavo di aver risolto ma da un po' di giorni a questa parte sono di nuovo da...

Area Professionale

Arredare lo studio di uno psic…

Arredare lo studio di uno psicologo è un impegno importante ai fini della futura professione. Una nuova ricerca, infatti, dimostra che le persone giudicano la q...

Il Test del villaggio e l’orga…

Il Test del Villaggio è uno strumento psicodiagnostico che può avere un’ampia rilevanza all’interno del setting clinico tra terapeuta e paziente approfondendone...

GDPR e privacy dei dati: cosa …

Dal 25 maggio 2018, a causa del cambiamento delle normative sulla privacy e protezione dei dati personali, tutti i professionisti devono far riferimento al Rego...

Le parole della Psicologia

Coping

In che modo tendiamo a superare gli ostacoli e lo stress che la vita ci sottopone? Attuando strategie di coping!! Dall’inglese to cope (affrontare) il te...

Malaxofobia

È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata dei giochi amorosi. E’ conosciuta anche come sarmasofobia, usata dai greci. ...

Depressione post-partum (depre…

La depressione post-partum è un disturbo dell’umore che ha inizio entro le prime quattro settimane successive al parto. Se nella maggior parte dei casi la gest...

News Letters

0
condivisioni