Pubblicità

Sessualità (104536)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 29 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Giulio 29

Gentile Dottoressa, ho 29 anni e un problema (credo) che non riesco a risolvere per me stesso e per la mia fidanzata. Sono notevolmente eccitato dai suoi piedi e spesso mi rendo conto di concentrarmi su quelli e non su di lei. Ovviamente appena me ne accorgo torno subito in me e cerco "riparo" concentrando i miei pensieri su di lei. Il problema è che lei mi ha sempre soddisfatto e ha sempre accettato questa mia piccola perversione, tuttavia non vorrei che la cosa peggiorasse e lei si allontanasse. Non capisco se il mio è un problema o no. Da cosa è dovuto? perchè? Spesso guardo anche i piedi delle altre ragazze e devo dire che mi vengono pensieri molto particolari.. però noto e osservo anche le altre forme... in generale ho notato che se incontro una ragazza splendida dal fisico perfetto.. ecco se i piedi non mi piacciono non c'è nulla da fare lascio perdere tutto. Inoltre c'è una ragazza che conosco da quando sono piccolo che a mio parere ha dei piedi stupendi e non c'è giorno che non passi senza che mi immagini serate a sfondo sessuale "feticistico" con lei... Vi prego di aiutarmi se è possibile... è già la terza volta che provo a scrivere ma non ho ancora avuto delle risposte e leggendo i forum che avete publicato non trovo risposte che mi soddisfino appieno. Per me questo è un problema serio e vorrei davvero capire, non necessariamente risolverlo, ma capirlo per sapere come affrontarlo. Grazie moltissimo.

Caro Giulio, ogni persona ha una predilezione per una particolare parte del corpo, e in genere in questo non c’è niente di anomalo. Il problema comincia a sussistere quando questa predilezione si trasforma in una sorta di fissazione, che man mano fa perdere di vista l’interezza della persona per concentrarsi in modo esclusivo su una parte del suo corpo. Il limite estremo di questa parafilia, denominata Feticismo, è che non si riesce più ad avere rapporti sessuali completi, poiché l’unico centro di eccitazione è la parte del corpo sulla quale si è fissati. I motivi che possono portare a questo tipo di comportamenti sono svariati, e diversissimi da persona a persona, visto che hanno a che fare con la storia di ognuno, le sue esperienze, la sua individualità. Quindi purtroppo non posso dirle per quale motivo lei abbia questa fissazione nei confronti dei piedi delle donne. Quello che però posso dirle è di non vergognarsi, perché in tutto ciò non c’è niente di scandaloso, ma soprattutto, visto che mi sembra che il problema sia ancora ad uno stadio piuttosto lieve, di chiedere aiuto. Si rivolga con fiducia ad uno psicoterapeuta, vedrà che le motivazioni che stanno dietro quello che le sta succedendo verranno fuori, ed insieme potrete trovare un modo per risolvere questa cosa. Molti auguri.

(risponde La dott.ssa Serena Leone)

Pubblicato in data 11/07/07

 

 

 

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi dello Psicologo a scuola?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Adolescente invisibile (154452…

Luisa, 50     Sono madre di un ragazzo di quasi diciassette anni, situazione familiare conflittuale con un padre/bambino, geloso dell'amore di un...

Fuori da ogni gioco (154369450…

Elgiro, 59     Altro. Non saprei in che altra categoria infilarmi. Alla mia età, dopo aver provato e riprovato, ci si sente stanchi, rabbiosi e o...

Non so piu' che fare (15433284…

Gigia 2019, 32     Buongiorno, io ho bisogno di aiuto . Voglio farla finita perche' non riesco piu' a reggere le mie giornate da incubo con un uo...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Demenza Semantica

Con la locuzione demenza semantica o SD (dall'inglese semantic dementia) si fa riferimento ad un particolare tipo di demenza frontotemporale il cui esordio è ca...

Acalculia

L'acalculia è un difetto a effettuare il calcolo mentale e scritto. Il termine acalculia è apparso per la prima volta nel 1925, proposto da Henschen, il quale l...

Ipercinesia

Nel disturbo ipercinetico si ha la contemporanea presenza di sintomi quali: la breve durata dell’attenzione, distrazione, iperattività e almeno un sintomo di im...

News Letters

0
condivisioni