Pubblicità

Sessualità (109355)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 37 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Selvaggia 20

Non so se sono etero o omosessuale. Ultimamente mi sono ritrovata spesso a pensare a come sarebbe il rapporto con un'altra ragazza e mi sono stupita nel rispondermi che come idea non sarebbe affatto male. Tutto è cominciato con dei sogni che ho fatto, 3 a sfondo sessuale con tre mie amiche, che peraltro non ritengo neanche attraenti. Poi come a farlo apposta mi sono ritrovata per caso a vedere una serie di film sugli amori saffici, non pornografici, al che ho cominciato a pensare se a me farebbe orrore l'idea e mi sono risposta di no, anzi sarei molto curiosa. Tengo a precisare che sono vergine e perciò la risposta "l'unica cosa da fare è provare" non vale perchè non posso di certo andare a letto con un uomo a caso solo per vedere se sono lesbica. Io non so se questo mio dubbio nasca dalla voglia di essere semplicemente amata, e non avendo avuto grandi soddisfazioni con gli uomini a questo punto mi butti sulle donne. So però che l'idea mi attrae molto e ultimamente questo dubbio mi sta martellando, non riesco a non pensarci. Non è l'idea di essere lesbica che mi spaventa, perchè saprei accettarlo, non ho pregiudizi nè mi spaventano i giudizi degli altri, è il fatto di non sapere cosa sono che mi spaventa perchè io in questo momento per strada, ad esempio, noto e apprezzo allo stesso modo bei ragazzi e belle ragazze. Spero che riesca a trovare il modo per aiutarmi. Grazie.

Cara Selvaggia, durante l'adolescenza ai giovani capita spesso di avere dubbi circa il loro orientamento sessuale, ma spesso queste paure si dissolvono crescendo. Ci sono situazioni in cui il soggetto prima di arrivare ad una scelta definitiva mette in atto comportamenti sessuali etero e omosessuali e situazioni in cui non sceglie affatto in quanto il piacere che prova nello stare con un partner del sesso opposto è paragonabile a quello di un partner del proprio sesso. Informazioni molto importanti, nel cercare di capire il proprio orientamento, sono rintracciabili nelle fasi di crescita. Un bambino il cui orientamento sessuale può risultare diverso manifesta, fin dalla prima infanzia, interesse per giochi, attività, abbigliamento generalmente appartenenti al sesso opposto. Altre situazioni che possono favorire un diverso orientamento sono gli abusi o le violenze sessuali, le figure genitoriali che non corrispondono al ruolo. Il mancato riconoscimento da parte di partners desiderati può portare al momentaneo convincimento di essere diversi. Un elemento fondamentale è dato dalle emozioni, ipotizzare quale potrebbe essere la tua reazione nelle situazioni ipotizzate senza un coinvolgimento emotivo non ha senso. Auguri.

(risponde la Dott.ssa Maria Assunta Consalvi)

Pubblicato in data 24/10/07

 

 

 

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Adolescente invisibile (154452…

Luisa, 50     Sono madre di un ragazzo di quasi diciassette anni, situazione familiare conflittuale con un padre/bambino, geloso dell'amore di un...

Fuori da ogni gioco (154369450…

Elgiro, 59     Altro. Non saprei in che altra categoria infilarmi. Alla mia età, dopo aver provato e riprovato, ci si sente stanchi, rabbiosi e o...

Non so piu' che fare (15433284…

Gigia 2019, 32     Buongiorno, io ho bisogno di aiuto . Voglio farla finita perche' non riesco piu' a reggere le mie giornate da incubo con un uo...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Allucinazioni

Con il termine allucinazioni si fa riferimento alla percezione di qualcosa che non esiste, ma che tuttavia viene ritenuta reale. Le allucinazioni si presenta...

Lallazione

Indica quella fase di sviluppo del linguaggio infantile, che comincia all’incirca intorno al quarto-quinto mese di vita, e che consiste nell’emissione di suoni...

Identificazione proiettiva

“Ora mi sembra che l’esperienza del controtransfert abbia proprio una caratteristica particolare che dovrebbe permettere all’analista di distinguere le situazio...

News Letters

0
condivisioni