Pubblicità

Sessualità (110603)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 54 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Aldo 24

Sono un ragazzo di 24 anni, fidanzato con una ragazza che amo e con la quale ho un'ottima attività sessuale. Nel corso della mia adolescenza ho sempre avuto rapporti sessuali occasionali o duraturi con ragazze e sono sempre rimasto soddisfatto di tutto.Qualche anno fa, senza nessun apparente motivo, ho cominciato a farmi domande sulla mia sessualità arrivando a chiedermi persino se ero o meno etero, tutto ciò senza essere attratto da altri uomini. Oggi continuo di tanto in tanto a pormi queste domande e quello che sento a volte è una forte paura di poter diventare gay. Non sono omofobico, non odio i gay, è solo che a volte questi dubbi che mi pongo mi portano a pensare che se ho questi dubbi ci dovrà essere un motivo.. Chiedo scusa per come mi sono dilungato, vorrei solo sapere se alla mia età questi dubbi sono normali o se sono ossessioni dal momento che a volte mi portano un pò d'ansia. Grazie.

Gentile Aldo, io credo che i dubbi sul proprio orientamento sessuale possano esserci a tutte le età e non c’è niente di strano in questo. Ma tu mi scrivi che non c’è stato nessun “apparente motivo” per il quale hai cominciato a farti domande sul fatto di essere o meno eterosessuale… mi viene da pensare che potrebbe esserci, allora, un motivo non apparente. Il fatto che tu non provi attrazione nei confronti di persone del tuo stesso sesso mi fa pensare più ad una fobia, o ad una fissazione, che ad altro. Penso che la cosa migliore che tu possa fare è chiedere l’aiuto di un professionista, psicologo o psicoterapeuta, che ti accompagni nella scoperta dell’origine di questi dubbi e ti aiuti a superare l’ansia che questi ti provocano. Auguri.

(risponde la Dott.ssa Serena Leone)

Pubblicato in data 13/11/07

 

 

 

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

informarsi sul web, quando si ha un problema psicologico

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Bisogno di aiuto (156328344573…

la vita è un caos, 17 Salve, siamo due sorelle di 17 anni e sono ormai 4 anni che nostra madre ha divorziato con nostro padre e dopo poco tempo ha conosciuto...

Non riesco ad andare da uno ps…

Sshx, 18 Circa 6 anni fa ho cominciato a presentare dei sintomi che, nel corso del tempo, si sono aggravati progressivamente e che adesso non mi permettono d...

Perdita improvvisa di un genit…

lorena, 26 Salve, innanzitutto ringrazio per questa preziosa opportunità. Scrivo questo messaggio per conto del mio fidanzato, lo stesso ha infatti perso il ...

Area Professionale

Articolo 26 - il Codice Deonto…

Con il commento all'articolo 26 (utenza e conflitti personali) prosegue su Psiconline.it il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settiman...

La rilevazione del trauma al T…

Il Test del Villaggio e la sua costruzione possono idealmente inscriversi in una spirale aurea sulla quale vengono declinate le diverse fasi di vita, dalla nasc...

Articolo 25 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.25 (uso degli strumenti di diagnosi e di valutazione), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Lear...

Le parole della Psicologia

L’adolescenza

L'adolescenza (dal latino adolescentia, derivato dal verbo adolescĕre, «crescere») è quel tratto dell'età evolutiva caratterizzato dalla transizione dallo stato...

Claustrofobia

La claustrofobia (dal latino claustrum, luogo chiuso, e phobia, dal greco, paura) è la paura di luoghi chiusi e ristretti come camerini, ascensori, sotterranei...

Workaholism

Il workaholism, o dipendenza dal lavoro, può essere definito come “una spinta interna irresistibile a lavorare in maniera eccessivamente intensa”. Esso è consid...

News Letters

0
condivisioni