Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Sessualità (115907)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 20 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Serena 23

Salve, da circa un paio d'anni non provo nè piacere nè desiderio di avere rapporti sessuali con il mio ragazzo (di un paio d'anni più grande di me). Io ed il mio ragazzo facciamo lo stesso tipo di vita, ci voglio molto bene, lo stimo e penso che difficilmente troverei una persona migliore di lui per me. Tuttavia lo stress dello studio, ed il modo opprimente che hanno i miei genitori di interagire con me, mi hanno reso irascibile, insicura ed un pò depressa. Negli ultimi due anni, però, ho notato che anche la mia voglia di avere rapporti è diminuita da un giorno all'altro, quasi di punto in bianco. Cerco di evitarli, ma in realtà non vorrei. Anzi, vorrei una sessualità felice ed appagante come credo si dovrebbe avere alla mia età, senza sprecarla in questo modo. Il problema non è il mio ragazzo, non ne desidero altri. Ho cominciato a non riuscire più a fare sesso quando ci trovavamo soli in casa mia, per poi però (purtroppo) non avevo più desiderio neanche in altri luoghi. Forse è il troppo stress, oppure il fatto che a volte penso a cosa direbbero i miei se mi vedessero(!!!). Vorrei solo fare un piccolo appunto. I miei sono convinti (o, meglio, vogliono convincersi e fanno pressione psicologica anche su di me, diretta ed indiretta) che il mio attuale ragazzo dovrà per forza diventare mio marito, altrimenti sarebbe disdicevole. Io non concordo e credo che anche questo, in modo inconsapevole, contribuisca alla caduta a picco della mia sessualità. Eppure non riesco a liberarmi dai giudizi dei miei nonostante sia quasi una donna. Vorrei qualche consiglio per riuscire a vivere meglio e, eventualmente, sbloccare la mia sessualità. Grazie in anticipo.

Cara Serena, nella tua storia si evince un educazione rigida genitoriale, che incide sul tuo stato psicologico relazionale. E' altrettanto vero che la sessualità può essere inquinata da certi atteggiamenti, ma credo che sia opportuno per una maggior sicurezza che consulti uno psicologo psicoterapeuta per poter ritrovare la serenità psicologica che è utile per comprovare se l'amore per il proprio ragazzo è un amore fra un uomo e una donna, o se è fraterno il che giustificherebbe la difficoltà nei rapporti e la paura, che è subentrata se questo rapporto dovesse terminare. Il ragazzo diventerà il compagno di vita se ci sono tutti i presupposti per esaudire i desideri personali, non quelli genitoriali quindi rifletti attentamente se fra voi due sono subentrate delle difficoltà comunicative in cui non riuscite a dirvi ciò che realmente provate l'uno per l'altro. Auguri.

(risponde il Dott. Sergio Puggelli )

 

Pubblicato in data 28/03/08

 

 

 

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Amore Bordeline? (153355779047…

Lory, 52     Ho lasciato il mio compagno da un mese, la nostra relazione avrebbe compiuto due anni a breve. ...

Ragazzo fuori controllo (15335…

Giusy, 19     Buongiorno, sono una ragazza di 19 anni e sono fidanzata da 3 anni con un ragazzo di 22 anni. Nei primi due anni della nostra relaz...

Ritorno di ansia e attacchi di…

Misterok88, 30     Salve! Vi prego di aiutarmi. Ho un problema che pensavo di aver risolto ma da un po' di giorni a questa parte sono di nuovo da...

Area Professionale

Il Test del villaggio e l’orga…

Il Test del Villaggio è uno strumento psicodiagnostico che può avere un’ampia rilevanza all’interno del setting clinico tra terapeuta e paziente approfondendone...

GDPR e privacy dei dati: cosa …

Dal 25 maggio 2018, a causa del cambiamento delle normative sulla privacy e protezione dei dati personali, tutti i professionisti devono far riferimento al Rego...

Scienza, diritto e processo: p…

Scienza e diritto risiedono in quartieri diversi. È innegabile. La prima fonda il suo continuo sviluppo sul dubbio e quindi sul progresso che proprio dal dubbio...

Le parole della Psicologia

Affetto

L'affetto (dal latino adfectus, da adficere, cioè ad e facere, che significa "fare qualcosa per") è un sentimento di particolare intensità, che lega una persona...

I ricordi flashbulb

Le flashbulb memories (FBM o ricordi flashbulb) sono state definite per la prima volta da Brown e Kulik nel 1977 come ricordi fotografici vividi, dettagliati e ...

Schema corporeo

  Il termine schema corporeo definisce una rappresentazione cognitiva inconsapevole della posizione e dell'estensione del corpo nello spazio e dell'organi...

News Letters

0
condivisioni