Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Sessualità (122310)

on . Postato in Sessualità | Letto 12 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Giuliana 36

Gentile psicologo, mi chiamo Giuliana, ho 36 anni, da 2 anni sono single, come si usa dire oggi. Sono libera, quindi non dovrei avere troppe remore nel cercare un po' di soddisfazione fisica: l'occasione c'è stata, ho fatto sesso con un "amico", mi è piaciuto, ma nonostante lui abbia cercato altri approcci, io mi sento da un lato attratta dalla situazione, dall'altro poiché non è uno sconosciuto ho sensi di colpa verso me stessa. Ne ho parlato con un'amica, mi ha sconsigliato di continuare se lui non ha intenzioni serie; io al momento, non cerco storie fisse e vorrei riuscire a lasciarmi andare. Credo di temere il giudizio altrui, in questo caso dell'amica e, comunque, mi dico se sia il caso di fare ciò che desidero senza raccontare nulla a nessuno. Perfavore, ho bisogno di un consiglio, perciò mi rivolgo a voi. Spero, vivamente, in una risposta! Grazie in anticipo. Giuliana.

 Cara Giuliana, alle soglie del 2009, dopo che è stata ottenuta la par condicio, credo che questa domanda sia da archiviare poichè non vedo nessuna colpa nel far sesso con un amico. E' vero che viviamo in un paese che si dichiara emancipato, ma quando tocchiamo certi tasti siamo nel medioevo, sarebbe un problema se questa relazione andasse ad incidere sul coinvolgimento di altre famiglie, ma essendo single non dobbiamo rendere conto a nessuno. Consiglio: meno se ne parla con le amiche dei propri problemi e meglio è, poichè i loro giudizi sono sempre inquinati; se vuoi essere più serena nei comportamenti e avere un riscontro per i tuoi sensi di colpa, rivolgiti ad uno psicoterapeuta, che saprà aiutarti meglio di un amica. Auguri.

(risponde il Dott. Sergio Puggelli)

Pubblicato in data 22/07/08

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Decisione scolastica (15164313…

Simo, 45     Mio figlio fa la 5^ elem. Ora deve scegliere le medie dove farle. ...

Psicoterapia e problemi (15164…

Luna, 39     Si può continuare una psicoterapia pur se si è innamorati dal primo mese del proprio terapeuta? ...

Chiarimenti alla risposta del …

ALEXA1,52     Sono Alexa nel ringraziarla per la sua risposta dottore vorrei se fosse possibile chiarimenti poichè se fosse solo amicizia la nost...

Area Professionale

L'infanzia abusata, pedofilia …

La fenomenologia degli abusi e dei danni all’infanzia (child abuse) interessa molteplici aspetti psicologici, emozionali e relazionali che compongono il quadro ...

Sistema Tessera Sanitaria

L’articolo 1 del DM 01.09.2016 ha previsto che anche gli psicologi iscritti all’Albo, secondo quanto stabilito dalla Legge 56/1989, dovranno effettuare la trasm...

Salute e sicurezza negli Studi…

  A fare chiarezza sugli adempimenti e sugli obblighi in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro negli studi professionali, è intervenuta già...

Le parole della Psicologia

Psicosi

Il termine Psicosi è stato introdotto nel 1845 da von Feuchtersleben con il significato di "malattia mentale o follia". Esso è un disturbo psichiatrico e descr...

Egocentrismo

L’egocentrismo è l'atteggiamento e comportamento del soggetto che pone se stesso e la propria problematica al centro di ogni esperienza, trascurando la presenza...

Dismorfismo corporeo

L’interesse sociale nei confronti del Disturbo di Dismorfismo Corporeo (BDD) è cresciuto solo recentemente nonostante sia stato documentato per la prima volta n...

News Letters