Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Sessualità (122692)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 23 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Enza 28

Buongiorno, la mia situazione non è delle migliori anche se so che c'è di peggio. In quest'anno e mezzo ho perso mio nonno, mio padre (non lo amavo più ma ho pianto anche per lui) e due mie prozie. Nessun ambito lavorativo, mi devo abilitare e ancora non lavoro con la scusa che devo studiare. Un anno e mezzo fa mi sono trasferita nella città dove il mio compagno ha trovato lavoro. Da poco abbiamo dovuto superare un momento difficile relativo alla possibilità di dimettersi a causa delle continue pressioni e cattivo comportamento del suo capo. Siamo lontani da tutti i nostri amici (che riusciamo a vedere si e no 2 volte l'anno) e le uniche persone che conosciamo e frequentiamo sono i miei cognati, della cui così stretta vicinanza farei a meno, perchè sono fonte ineusauribile di idee per me inutili e non fattibili e in cui cercano di coinvolgere noi e i miei suoceri. Per quanto riguarda me e il mio compagno stiamo assieme da 8 anni e mezzo e non lo cambierei per nessun altro, ma non riesco ad avere più rapporti sessuali con lui: nell'ultimo anno e mezzo saremo stati assieme neanche una dozzina di volte e la frequenza diminuisce col passare del tempo. Il fatto è che proprio non riesco ad avere alcuna eccitazione in generale, neanche sogni erotici. Mi sento spenta da questo punto di vista. Mi comincio a preoccupare e mi dispiace per il mio compagno. Spero di non essere stata troppo prolissa. Grazie.

 Cara Enza, durante i periodi di lutto o comunque di stress è abbastanza comune perdere parte del desiderio sessuale e questo potrebbe quindi dipendere dalle diverse contingenze di cui hai parlato nella tua lettera. In caso di mancanza di eccitazione si fa un lavoro che coinvolga tutti i sensi ed entrambi i partner. Non sono molto per il lavoro autogestito, ma potete provare a fare dei giochi erotici, nel consenso di entrambi è naturale, guardare dei film, cimentarvi a cucinare pietanze "afrodisiache"; tutto questo in ogni caso non fa male e potrebbe riavvicinarvi anche soltanto come coppia, affrontando così con una rinnovata serenità la vostra vita comune che purtroppo è stata minata su molti fronti. Prendetevi un po' di tempo, parlatene, non ne farei una questione grave visto quello che state passando. Se il problema però persiste e questi accorgimenti non servono può diventare un'eventualità una terapia sessuale.

(risponde la Dott.ssa Sara Ginanneschi)

Pubblicato in data 23/07/08

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store
0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa fare di fronte alla crisi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Amore Bordeline? (153355779047…

Lory, 52     Ho lasciato il mio compagno da un mese, la nostra relazione avrebbe compiuto due anni a breve. ...

Ragazzo fuori controllo (15335…

Giusy, 19     Buongiorno, sono una ragazza di 19 anni e sono fidanzata da 3 anni con un ragazzo di 22 anni. Nei primi due anni della nostra relaz...

Ritorno di ansia e attacchi di…

Misterok88, 30     Salve! Vi prego di aiutarmi. Ho un problema che pensavo di aver risolto ma da un po' di giorni a questa parte sono di nuovo da...

Area Professionale

Il Test del villaggio e l’orga…

Il Test del Villaggio è uno strumento psicodiagnostico che può avere un’ampia rilevanza all’interno del setting clinico tra terapeuta e paziente approfondendone...

GDPR e privacy dei dati: cosa …

Dal 25 maggio 2018, a causa del cambiamento delle normative sulla privacy e protezione dei dati personali, tutti i professionisti devono far riferimento al Rego...

Scienza, diritto e processo: p…

Scienza e diritto risiedono in quartieri diversi. È innegabile. La prima fonda il suo continuo sviluppo sul dubbio e quindi sul progresso che proprio dal dubbio...

Le parole della Psicologia

La Dislessia

I DSA sono disturbi del neurosviluppo che riguardano la capacità di leggere, scrivere e calcolare in modo corretto e fluente che si manifestano con l'inizio del...

Aerofobia

Con il termine aerofobia (o aviofobia) viene definita la paura di volare in aereo per via di uno stato d'ansia a livelli significativi. È definita come una pau...

Complesso di Elettra

Secondo la definizione di Carl Gustav Jung il complesso di Elettra si definisce come il desiderio della bambina di possedere il pene, e della competizione con l...

News Letters

0
condivisioni