Pubblicità

Sessualità (127917)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 76 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Camilla 26

Salve, ho 26 anni e sono ancora vergine. Il mio problema è che non riesco ad approcciarmi ai ragazzi, a comunicare con loro, neanche per stringere amicizia. In pratica non ho mai avuto una storia e questa cosa mi tormenta. Ho una tremenda paura dei ragazzi, di essere rifiutata da loro. Credo che ciò sia dovuto alla tristezza che ho sempre vissuto nella mia famiglia, con un padre assente perchè malato di depressione, una madre ansiosa e un fratello che mi disprezza e mi svalorizza in una maniera impressionante. Non ho neanche più voglia di uscire con le amiche per non sentirmi ogni volta inferiore a loro nei confronti dei ragazzi. Cosa posso fare? Non so a chi chiedere aiuto, la mia vita e i miei affetti sono solo femminili e non ne posso più, questa cosa mi tormenta, non mi sento donna in questo modo, non mi rilasso mai e mi sento tanto mortificata. La cosa più brutta è che alla mia età tutto dovrebbe essere così pieno di gioia e invece la vita senza uomini è diventata per me un incubo. Comincio a pensare che non esista un'altra vita per me.

Cara Cammilla, la tua disperazione per non avere incontrato l'anima gemella è da analizzare attentamente, poichè si evince dalla storia descritta, una vita relazionale familiare non del tutto consona per l'evoluzione dell'individuo, con la conseguente mancanza di autostima e sfiducia nei propri mezzi. Consiglio, per trovare l'equilibrio psicologico, di iniziare una psicoterapia psicodinamica con uno psicologo, psicoterapeuta uomo cosi da verificare anche la tua difficolta di confronto con la figura maschile. Auguri

(risponde il Dott. Sergio Puggelli)

Pubblicato in data 06/11/08 Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su Psicologi Italiani

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

informarsi sul web, quando si ha un problema psicologico

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Depressione (1557401609185)

Victoria, 22 Mi sveglio già stanca, da troppo tempo ormai, quasi da sempre. Mio padre è tornato a casa ieri sera, ha iniziato a sistemare la spesa in cucina ...

Ipocondria (1556980274713)

 Kiki, 30 Salve,Avrei bisogno di un consulto riguardo una persona a me molto vicina e molto cara, la quale soffre di ipocondria. Fortunatamente non ha...

Coppia terapeutica (1556664446…

Giulia, 40     Salve, sono bipolare borderline seguita da oltre 20 anni da psichiatri e psicoterapeuti. Vorrei sottoporre alla vostra attenzion...

Area Professionale

Articolo 17 - il Codice Deonto…

Anche questa settimana proseguiamo su Psiconline.it, con l'art.17 (segreto professionale e tutela della Privacy), il lavoro di analisi e commento, a cura d...

Articolo 16 - il Codice Deonto…

Su Psiconline.it proseguiamo, con il commento all'art.16 (comunicazioni scientifiche e anonimato), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini ch...

Articolo 15 - il Codice Deonto…

proseguiamo su Psiconline.it, con il commento all'art.15 (Collaborazioni con altri professionisti), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini c...

Le parole della Psicologia

ALESSITIMIA (O ALEXITEMIA)

Il termine alessitimia deriva dal greco e significa mancanza di parole per le emozioni  (a = mancanza, léxis = parola, thymόs = emozione ).  Esso vi...

Emozione

Reazione affettiva a uno stimolo ambientale che insorge repentinamente e ha breve durata, come ad esempio paura, rabbia tristezza, gioia, disgusto, attesa. sorp...

Mobbing

Il termine mobbing deriva dall’inglese “to mob” e significa assalire, soffocare, malmenare. Questo termine fu utilizzato per la prima volta in etologia da Konra...

News Letters

0
condivisioni