Pubblicità

Sessualità (128967)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 299 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Gianni 18

Salve, sono un ragazzo di 18 anni e da circa 8 mesi combatto con una paura e ansia terribile che mi stressa tutti i giorni, non riesco adandare avanti, tutto si è ache catapultato sullo studio e sulla mia vita di tutti i giorni. So di essere eterosessuale perchè mi piacciono le donne ma dopo una brutta esperienza di vergogna, di pudore personale, frustrazione per una mancata erezione ho incominciato a sentirmi strano, disturbato da ansia e da pensieri che potessero cercare una mia risposta al fatto accaduto. Adesso mi trovo in una situazione brutta, prima non avevo mai avuto problemi di questo genere, adesso non riesco a stare tranquillo, più passa il tempo e come se le cose cambiassero anche se io non voglia. Ero fidanzato con una stupenda ragazza che mi attirava da morire e mi sono lasciato circa tre mesi fa adesso vivo nella paura di poter diventare omosessuale non ho attrazione verso gli uomini ma ho stati di ansia forti che mi fanno entrare a pensare cose che non vorrei pensare e più mi danno per cercare di eliminare tutto e più la cosa aumenta, se invece non ci faccio caso a volte mi rendo conto che sia tornato tutto come prima ma subito dopo, senza accorgermene, risuccede la stessa cosa, a volte sono così sicuro di me stesso che penso che sia tutto passato, e invece è 7 mesi che faccio questa vita. Come posso fare a dimenticare tutto, tranquillizarmi e adare avanti? Adesso frequento una ragazza ma a volte mi faccio venire dubbi che non esistono sulla mia sessualità, a volte ho paura di non provare niente anche per un semplice bacio, ma se non ci faccio caso va tutto come prima...i pensieri che mi vengono in testa mi fanno star male perchè non è quello che voglio, sono anche pensieri pesanti immorali come masturbazione orale ecc..Cose orrende che prima non esitavo neanche farmele passare dalla mente adessoè come se non ho il controllo di me stesso. Aiutatemi, ditemi come posso autocontrollarmi e come posso dimenticare tutto per riprendermi la vita che avevo prima felice!

Caro Gianni, purtroppo ansia ed erezione non vanno affatto d’accordo. Per vivere serenamente la tua sessualità è necessario quindi che tu affronti l’ansia. Un buon modo è quello di essere sincero ed aperto con la tua partner, dirle che hai avuto quel problema una volta, forse per lo stress e che adesso ti condiziona e non fai altro che pensarci, inibendo quindi la tua performance. Potendo tentare di avere un rapporto, ma senza alcuna pretesa, il tuo problema dovrebbero risolversi velocemente. Anche se tu dovessi rivolgerti ad un esperto in carne ed ossa, comunque è indicato coinvolgere la propria partner.

(risponde la Dott.ssa Sara Ginanneschi)


Pubblicato in data 15/12/08

Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su Psicologi Italiani

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di Sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Pensiero ossessivo (1624140870…

Fabio, 34 anni     Gentile Dottoressa/Dottore! Mi chiamo Fabio e 5 anni fà ho commesso un errore di tipo erotico.Ho cominciato a scambiare dei...

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Area Professionale

La trasmissione intergenerazio…

Modificazioni epigenetiche nei figli di sopravvissuti all’Olocausto I figli di persone traumatizzate hanno un rischio maggiore di sviluppare il disturbo post-t...

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Le parole della Psicologia

Spasmi affettivi

Gli spasmi affettivi sono manifestazioni caratterizzate dalla perdita temporanea di respiro conseguente ad una situazione di disagio o di rabbia del bambino. Q...

Depressione post-partum (depre…

La depressione post-partum è un disturbo dell’umore che ha inizio entro le prime quattro settimane successive al parto. Se nella maggior parte dei casi la ge...

Aerofobia

Con il termine aerofobia (o aviofobia) viene definita la paura di volare in aereo per via di uno stato d'ansia a livelli significativi. ...

News Letters

0
condivisioni