Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Sessualità (13123)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 17 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Lorenzo, 22 anni

Credo di avere una patologia abbastanza rara. Sono curioso di sapere se c'è un nome e uno studio in merito.
Sono un maschio di 22 anni e mi sento profondamente attratto dalle donne. Fin qua nulla di strano.
Il problema è che io stesso mi sento donna. In poche parole mi sento lesbica. Provo però ripudio per gli uomini e dunque un po' anche verso me stesso, però non sento il desiderio di travestirmi ne di cambiare sesso.
Insomma: credo comunque che in un rapporto con una donna tenderei ad amare come una donna anzichè come un uomo, con tutto ciò che questo comporta. Studio approfonditamente le lesbiche da diversi punti di vista,(leggo libri, ricerco informazioni e visiono film) non so perchè ma sono convinto che una coppia lesbica possieda un qualcosa di spirituale e poetico.
Questa mia ossessione non dipende unicamente dall'eccitamento che la maggior parte dei maschi prova nei confronti delle lesbiche (spesso perchè desiderebbe fare sesso con loro) anzi io con una donna non riuscirei a fare sesso da uomo (intendo con una
penetrazione etc etc ) senza provarte imbarazzo.
In poche parole, per soddisfare la donna, sono convinto che necessiti essere donna (e qua forse sbaglio, mne ne rendo conto) per meglio comprenderla.
Ad ogni modo è un qualcosa di strano che alle volte si trasforma in un ossessione (ad esempio vorrei essere nato donna/lesbica e per questo mi schifo), Considero la donna un essere superiore. Spero che possiate darmi qualche delucidazione.
Grazie


Gentile Lorenzo, innanzi tutto le vorrei dire che non ha alcun motivo di schifarsi di sé stesso, anzi, accettarsi è la prima cosa da fare per poter intraprendere un percorso verso il benessere.
Come prima impressione, il suo caso mi sembra di trans-gender, ovvero situazione in cui una persona si sente un sesso diverso da quello biologico. Ma in genere in questo caso il desiderio di cambiare sesso c'è, mentre lei afferma di non averlo.
D'altro canto, afferma che a volte desidererebbe essere donna. Io le consiglierei di cercare di fare un po' di chiarezza dentro di sé, consultando uno psicologo o uno psicoterapeuta che la faciliti in questo percorso.
Può rivolgersi alla ASL o al consultorio più vicino, o consultare il sito www.psicologi-italiani.it Le faccio molti auguri

( risponde la dott.ssa Serena Leone )

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi dello Psicologo a scuola?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Amore Bordeline? (153355779047…

Lory, 52     Ho lasciato il mio compagno da un mese, la nostra relazione avrebbe compiuto due anni a breve. ...

Ragazzo fuori controllo (15335…

Giusy, 19     Buongiorno, sono una ragazza di 19 anni e sono fidanzata da 3 anni con un ragazzo di 22 anni. Nei primi due anni della nostra relaz...

Ritorno di ansia e attacchi di…

Misterok88, 30     Salve! Vi prego di aiutarmi. Ho un problema che pensavo di aver risolto ma da un po' di giorni a questa parte sono di nuovo da...

Area Professionale

GDPR e privacy dei dati: cosa …

Dal 25 maggio 2018, a causa del cambiamento delle normative sulla privacy e protezione dei dati personali, tutti i professionisti devono far riferimento al Rego...

Scienza, diritto e processo: p…

Scienza e diritto risiedono in quartieri diversi. È innegabile. La prima fonda il suo continuo sviluppo sul dubbio e quindi sul progresso che proprio dal dubbio...

Introduzione al Test del Villa…

Introduzione al Test del Villaggio secondo il Metodo Evolutivo-Elementale (infanzia, adolescenza, età adulta). L’idea che sta alla base del Test del Villaggio è...

Le parole della Psicologia

Musofobia

Il termine musofobia, che deriva del greco μῦς (mys) che significa "topo", è la paura persistente ed ingiustificata per i topi, più in generale per i roditori. ...

Afefobia

L’afefobia è una fobia specifica che si concretizza con il disagio e la paura ingiustificate e persistenti di toccare e di essere toccati da altre persone. La ...

Lallazione (le fasi)

La lallazione (o bubbling) è una fase dello sviluppo del linguaggio infantile che inizia dal quinto-sesto mese di vita circa. Essa consiste nell’em...

News Letters

0
condivisioni