Pubblicità

Sessualità (132358)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 46 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Luigi 20

Salve, sto con una ragazza da 4 anni. E per questi 4 anni l'attività sessuale di coppia e stata massima, da almeno 2 volte al giorno ad un massimo di 5 tutto e funzionato regolarmente, ma da un paio di giorni quando vogliamo fare l'amore, come dire non si alza, mentre se si fa del sesso orale tutto e regolare. Non riesco a capire il questa reazione, il perchè non raggiungo la consistenza giusta. Non sa nemmeno quante paranoie mi sono fatto e questo di certo non mi aiuta a risolvere il problema. Il mio quesito è: come è possibile che da un giorno all'altro prima 3 volte al giorno e così senza un perché no? Attendo una risposta ansioso. Grazie in anticipo.

Caro Luigi, il problema esposto ha dei risvolti psicologici non indifferenti poichè avere rapporti tre volte al giorno non rientra nella cosidetta normalità, ma nelle ossesioni, è chiaro che non si può dire di fare all'amore, ma solo sesso se così mi è permesso fobico. Quindi se con la partner c'è sintonia e complicità i rapporti nella media per l'età esposta sono di due tre rapporti settimanali poichè si coinvolgono anche i sentimenti. Il problema dell'ansia è la lampadina accesa che avverte che qualcosa deve essere cambiato sia nei comportamenti sia nel gestire la sessualità. Consiglio di consultare uno psicologo psicoterapeuta sessuologo per poter chiarire quale è il vero metodo e desiderio per avere rapporti intimi con la componente affettiva e non solo genitale. Auguri.

(risponde il Dott. Sergio Puggelli )

Pubblicato in data 30/03/09
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su Psicologi Italiani

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di Sessualità per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Senso di colpa di per aver det…

Delia, 36     Mio figlio di tre anni e mezzo, sta avendo difficoltà ad ambientarsi alla scuola materna. ...

Come non riesco a vivere (1541…

Giulietta, 21     Salve.. Mi chiamo Giulia, ho 21 anni e penso di avere dei seri problemi con l'ansia e le relazioni. ...

Compagno con attacchi di rabbi…

Chiara, 41     Sono Chiara ho 41 anni e sono incinta del mio primo figlio al quinto mese, ho sposato il mio compagno un mese fa, stiamo insieme d...

Area Professionale

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Le parole della Psicologia

Dejà vu - Dejà vecu

Da due secoli, il fenomeno del "déjà-vu" affascina il mondo della scienza ed è stato oggetto di numerose interpretazioni, dalle più strampalate, che gli attribu...

Ninfomania

Il termine ninfomane viene da ninfa (divinità femminile della mitologia e/o nome dato alle piccole labbra della vulva) e mania (che in latino significa follia)...

Io

"Nella sua veste di elemento di confine l'Io vorrebbe farsi mediatore fra il mondo e l'Es, rendendo l'Es docile nei confronti del mondo e facendo, con la propri...

News Letters

0
condivisioni