Pubblicità

Sessualità (3873)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 41 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Mia, 19 anni

La mia domanda Vi potrà sembrare un po' assurda. Non avendo ancora nemmeno 19 anni forse non conosco ancora bene i miei sentimenti e magari, a volte, non li capisco nemmeno. Mi chiedo se sia possibile che dopo aver avuto qualche ragazzo (avventure brevissime, non importanti, niente di più) una ragazza possa innamorarsi di una compagna di scuola oppure, per farla breve, iniziare a pensare di essere omosessuale. Io non so quali dovrebbero essere gli elementi o le 'prove' per poterlo dire con certezza... Mi chiedo come lo si possa capire.
Vi pregherei di rispondere, anche solo brevemente. Grazie.

Cara Mia, è più frequente di quanto immagini che ragazzi della tua età abbiano il tuo stesso tipo di difficoltà nel capire il loro orientamento sessuale. Molto spesso la confusione è dovuta a fattori legati all'insieme di cambiamenti che si debbono affrontare nell'adolescenza quali ad esempio cambiamento della voce, cambiamento corporeo, cambiamento delle abitudini (passaggio dalla famiglia al gruppo dei pari), ricerca di un partner, ecc; sta a te permetterti, senza condizionamenti, di andare verso la meta sessuale preferita.
Così potrai scoprire se nella tua compagna stai amando l'ideale di donna a cui vorresti somigliare, se è una manifestazione narcisistica (amare te stessa attraverso lei), o se invece l'amore che provi per lei va oltre tutto questo. Auguri.

( risponde la dott.ssa Maria Assunta Consalvi )

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Dopo tanto il nuovo Psiconline è arrivato. Cosa ne pensi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Madre (1540532640215)

Giusi, 60     Non riusciamo a relazionarci con nostro figlio di 31 anni. ...

Senso di colpa di per aver det…

Delia, 36     Mio figlio di tre anni e mezzo, sta avendo difficoltà ad ambientarsi alla scuola materna. ...

Come non riesco a vivere (1541…

Giulietta, 21     Salve.. Mi chiamo Giulia, ho 21 anni e penso di avere dei seri problemi con l'ansia e le relazioni. ...

Area Professionale

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Le parole della Psicologia

Tecnostress - Tecnofobia

Il Tecnostress (o tecnofobia) è una patologia che scaturisce dall'uso eccessivo e simultaneo di quelle informazioni che vengono veicolate dai videoschermi. Ess...

Anorgasmia

Con il termine “anorgasmia” si fa riferimento alla mancanza e/o assenza di orgasmo, intesa come difficoltà o incapacità a raggiungere l'orgasmo.  Il termi...

Introiezione

Introiezione è un termine di origine psicoanalitica, con il quale si intende quel processo inconscio, per cui l’Io incamera e fa proprie le rappresentazioni men...

News Letters

0
condivisioni