Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

sessualità (46425)

on . Postato in Sessualità | Letto 193 volte

Caterina, 38anni (13.12.2001)

Sono sposata da sette anni, dopo un fidanzamento durato undici anni. In tutto questo tempo mio marito non ha mai provato una vera attrazione per il mio corpo,considerato un semplice ornamento di quello che per lui è il vero oggetto sessuale: i piedi. Per lui la sessualità inizia e finisce lì; quando, molto raramente e per dovere, si ricorda che su quei piedi c'è una persona e facciamo l'amore in maniera "normale",la cosa si risolve in uno squallido rituale.Lascio immaginare il mio perenne senso di insoddisfazione e la frustazione che pervade la mia femminilità, ma non è per me che scrivo.Vorrei sapere cosa veramente potrebbe aiutare mio marito che, secondo me, conseguentemente ai suoi problemi di natura sessuale,nonostante le sue qualità intellettive,non è riusciuto ad esprimersi nè nel contesto familiare(il nostro matrimonio è agli sgoccioli), nè in un contesto lavorativo (praticamente non ha un vero lavoro). Lui ha la mia età e posso assicurare che sostanzialmente sta buttando via la sua vita.

E' difficile dare interpretazioni sui comportamenti di una persona, quando questi sono riferiti da un altra. Non so dunque dirle se possa esistere una connessione fra la perversione di suo marito e le sue difficoltà lavorative e familiari: l'unico suggerimento che mi sento di darle è quello di ripartire da sè stessa, cercando di capire come si sente dopo anni di sessualità frustrata e se questo matrimonio ha ancora un significativo affettivo per lei. Qualche colloquio con un psicologo potrebbe esserle di aiuto per fare un bilancio e se riterrà che c'è ancora lo spazio per un recupero della vostra coppia , potrebbe prendere in esame l'idea di una terapia familiare.

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi dello Psicologo a scuola?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Credo che al mio ragazzo inte…

Flavia, 23     Salve, sono una ragazza di 23 anni. Per cinque mesi sono stata con un ragazzo che ho lasciato nei giorni scorsi. ...

Depressione a causa di una rag…

Pasq, 25     Sono un ragazzo di 25 anni, 1 anno fa conobbi una ragazza, e subito abbiamo stretto amicizia e siamo diventati molto amici. ...

dipendenza da chat (1511886186…

Mau, 38     Buongiorno, sono un ragazzo gay, ho 38 anni ed ho una relazione da 4 anni con il mio compagno; l' unico se possiamo dire "neo" che c...

Area Professionale

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

La psicologia incontra l'arte …

Ancora una volta la psicologia scende fra la gente e si preoccupa del benessere e della bellezza. Ancora una volta gli psicologi dimostrano una grande capacità ...

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Le parole della Psicologia

Impulsività

L’impulsività è un elemento del carattere di ogni persona, anche se si manifesta in maniera molto più evidente rispetto alle altre, fino a divenire un vero e pr...

Tecnostress - Tecnofobia

Il Tecnostress (o tecnofobia) è una patologia che scaturisce dall'uso eccessivo e simultaneo di quelle informazioni che vengono veicolate dai videoschermi. Ess...

Rimozione

Nella teoria psicoanalitica, la rimozione è il meccanismo involontario, cioè un’operazione psichica con la quale l’individuo respinge nell’inconscio pensieri, i...

News Letters