Pubblicità

sessualità (48484)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 81 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Agnese,39anni (15.2.2002)

Buongiorno, questa è la seconda volta che Vi scrivo, non avendo avuto risposta dalla precedente e-mail. Sono quindi a riscrivervi quanto già detto sperando vivamente in una Vostra consulenza. Sono una donna divorziata, e convivo da un anno con un mio coetaneo, nonostante all'inizio fossi restia ad instaurare un nuovo rapporto di coppia. Da due anni faccio un lavoro abbastanza pesante fisicamente e con qualche responsabilità non desiderata. Ne segue una spossattezza fisica e mentale che condiziona la mia vita e la rende così più difficile da gestire: ne risentono vita di coppia, hobby, tempo libero e famiglia. Il rapporto affettivo con il mio partner mi piace, mi rende serena e abbastanza appagata, considerando anche il poco tempo che passiamo insieme (lavoriamo entrambi). Mi sono sempre ritenuta una persona sessualmente attiva, con una buona carica erotica, ricambiata. Ultimamente, da circa sei mesi, il mio desiderio sessuale è calato, ho anche difficoltà ad eccitarmi, sento dentro come se mancasse una parte di me, non provo l'interesse di prima nei riguardi del sesso, e tutto questo mi disorienta, non vivo bene questa situazione perchè non mi vedo "normale". Non riesco a capire se la causa è psicologica o fisiologica (o entrambe). In genere da cosa dipende un calo del desiderio femminile? Può essere qualche sintomo di una pre-menopausa? Non che il sesso fosse un fattore essenziale del nostro rapporto, ma ora mi sento in colpa verso il mio compagno che mi desidera.
Vi prego di rispondermi, anche perchè aspetto la Vostra risposta per decidere cosa fare. Grazie di cuore.

Le cause responsabili della diminuzione del desiderio sessuale possono essere riferibili ad una crisi psicologica dovuta ad un evento importante, per risentimento o delusione nei confronti del partner, per stress o per pregresso trauma sessuale. Nel tuo caso la causa più probabile mi sembra la tensione e la sensazione di disagio dovuta al lavoro. Dovreste provare a prendervi una vacanza per vedere se in un contesto diverso ci può essere un miglioramento.In questo caso sarebbe opportuno trovare, nel limite del possibile, una sistemazione lavorativa alternativa all'attuale.Comunque sarebbe opportuno fare anche un dosaggio ormonale, per questo puoi rivolgerti al tuo ginecologo.Nel caso le cause risultassero estranee all'ipotesi suggerite ti consiglio di consultare un sessuologo.
Auguri.

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

informarsi sul web, quando si ha un problema psicologico

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Gelosia o invidia? (1551968137…

Flow, 24     Buongiorno, ho 24 anni e sono sposato. ...

Problemi con la biologia marin…

JIM87, 32     Buongiorno ho frequentato il corso di laurea magistrale di biologia marina all'Università di Padova e dopo vari problemi con un pro...

Relazione di coppia patologica…

Matilde, 39     Salve, da qualche anno convivo con un uomo che giunti al secondo anno si è trasformato. Inizialmente ero un po' più fredda io for...

Area Professionale

Articolo 8 - il Codice Deontol…

Prosegue con l'articolo 8, anche questa settimana, su Psiconline.it il lavoro di commento al Codice Deontologico degli Psicologi Italiani a cura di Catello Parm...

Articolo 7 - il Codice Deontol…

Proseguiamo su Psiconline.it, settimana dopo settimana, il lavoro di commento al Codice Deontologico degli Psicologi Italiani, a cura di Catello Parmentola e di...

Elementi di Diritto per lo psi…

In questo articolo forniremo dettagliatamente alcuni elementi basilari di diritto per lo psicologo clinico che si trovi chiamato ad operare direttamente nel con...

Le parole della Psicologia

Anosognosia

Il termine, che deriva dal greco, significa letteralmente “mancanza di conoscenza sulla malattia”. Per la precisione, “nosos” significa malattia, “gnosis” sta p...

Agrafia

Il termine Agrafia deriva dal greco a-grapho (non-scrivo), indica la perdita parziale (paragrafia) o totale della capacità di scrivere, che insieme a quella d...

La Sindrome di Stendhal

Patologia  psicosomatica, caratterizzata  da un senso di malessere diffuso provato di fronte alla visione di opere d’arte di straordinaria bellezza. ...

News Letters

0
condivisioni