Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Sessualità bambina 4 anni (140328)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 23 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Pierluigi 43

Salve, scrivo perchè ho una bambina di 4 anni che a volte, adotta un comportamento "sessuale", non comune per l'età: si ritrova sul divano con un cuscino in mezzo alle gambe muovendo il bacino; molte volte ha lo stesso comportamento anche quando si trova in macchina legata sul seggiolino, usando l'attacco delle cinture centrale. E' ovvio che prova un certo piacere. Ultimamente ha preso a farlo saltuariamente anche alla scuola materna. Altre informazioni utili possono essere: ha un fratellino di 1.5 anni di cui è gelosissima. Molte volte questa gelosia domina completamente i sui comportamenti, ha iniziato a farlo prima della nascita del fratellino: ha iniziato a circa 1.5 anni, abbiamo l'impressione che sia un modo o per isolarsi o viceversa per attirare l'attenzione. Domande: 1) è normale? Tenete conto che nella sua scuola è l'unica ad avere questo comportamento (abbiamo chiesto alle maestre) 2) a cosa è dovuto? 3) come possiamo fare per aiutarla? 4) cosa possiamo fare per evitarlo? Occorre lasciarla continuare? Grazie per l'aiuto. Pierluigi.

Gentile Pierluigi, il comportamento "sessuale" di sua figlia lo considererei normale per la sua età. Ci sono bambini che a 3/4 e 5 anni sono più o meno curiosi e attenti verso il proprio corpo e sua figlia probabilmente è in grado di riconoscere le cosidette aree erogene, cioè le parti del corpo che se stimolate danno piacere. Il fatto che gli altri bambini non hanno questi comportamenti non significa che sua figlia sia anormale. Inoltre, non essendoci ancora stato uno sviluppo sessuale vero e proprio (che avviene solo con la pubertà e quindi verso i 10/12 anni per le bambine) non si può neanche parlare di comportamento sessuale, per cui in ciò che fa sua figlia non c'è nè malizia, nè tantomeno una provocazione sessuale; ma credo più semplicemente c'è curiosità verso il proprio corpo. Poi come giustamente ha sottolineato lei, da 1 anno e mezzo c'è nella storia di sua figlia un fratello, di cui è gelosissima. Io vi consiglio di approfondire questa parte più che il suo comportamento "sessuale", perchè forse sta lì la spiegazione del suo disagio. I bambini si esprimono tanto con i gesti più che con le parole e potreste pensare di rivolgervi ad uno psicoterapeuta per aiutare vostra figlia a trovare strumenti migliori per esprimere la sua sofferenza. Auguri.

(Risponde la Dott.ssa Voi Giovanna)

Pubblicato in data 03/12/09
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su Psicologi Italiani

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di Sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Dopo tanto il nuovo Psiconline è arrivato. Cosa ne pensi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Amore Bordeline? (153355779047…

Lory, 52     Ho lasciato il mio compagno da un mese, la nostra relazione avrebbe compiuto due anni a breve. ...

Ragazzo fuori controllo (15335…

Giusy, 19     Buongiorno, sono una ragazza di 19 anni e sono fidanzata da 3 anni con un ragazzo di 22 anni. Nei primi due anni della nostra relaz...

Ritorno di ansia e attacchi di…

Misterok88, 30     Salve! Vi prego di aiutarmi. Ho un problema che pensavo di aver risolto ma da un po' di giorni a questa parte sono di nuovo da...

Area Professionale

Il Test del villaggio e l’orga…

Il Test del Villaggio è uno strumento psicodiagnostico che può avere un’ampia rilevanza all’interno del setting clinico tra terapeuta e paziente approfondendone...

GDPR e privacy dei dati: cosa …

Dal 25 maggio 2018, a causa del cambiamento delle normative sulla privacy e protezione dei dati personali, tutti i professionisti devono far riferimento al Rego...

Scienza, diritto e processo: p…

Scienza e diritto risiedono in quartieri diversi. È innegabile. La prima fonda il suo continuo sviluppo sul dubbio e quindi sul progresso che proprio dal dubbio...

Le parole della Psicologia

Catatonia

La prima descrizione della catatonia risale al 1874, quando lo psichiatra tedesco Karl Kahlbaum, nella sua monografia dal titolo Die Katatonie oder das Spannung...

Ecolalia

L'ecolalia è un disturbo del linguaggio che consiste nel ripetere involontariamente, come un'eco, parole o frasi pronunciate da altre persone Si osserva, come ...

Tic

I tic sono quei disturbi, che consistono in movimenti frequenti, rapidi, involontari, apparentemente afinalistici. Sono percepiti come irresistibili, ma posson...

News Letters

0
condivisioni