Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

sessualità e ansia (44216)

on . Postato in Sessualità | Letto 117 volte

Gianluca, 30anni (5.10.2001)

Il problema che mi affligge dura da molto tempo.Circa 10 anni.Da quando ho perso la verginita' con una prostituta.Per arrivare subito al punto nonostante abbia vissuto delle storie sentimentali anche durature e importanti (max tre anni ) ho sempre continuato a frequentare le donne che si prostituivano.Il motivo per cui lo faccio e' dovuto al fatto che il tipo di eccitazione che provo mi piace molto ,a soprattutto mi porta in uno "stato mentale" euforico in cui l'ansia e la leggera depressione che spesso mi colpisce spariscono.All'inizio vivevo questo tipo di esperienze con un certo senso di colpa primo perche' mi rendevo conto che le persone che mi offrivano questo "servizio" erano spesso persone che non avevano scelto di farlo e secondo per la donna che in quel momento amavo o pensavo di amare.
Cercando di autoanalizzarmi credo di aver capito che ricerco queste esperienze quando la donna con cui ho una relazione (anche sessuale) non mi appaga piu',ma mi sono reso conto anche che questo comportamento e' diventato quasi compulsivo.
Non ne ho mai parlato appronfonditamente con nessuno ma credo che sia giuno il momento di farlo.Vorrei concludere che sono un ragazzo normalissimo che non ha nessun problema almeno apparentemente con le donne (anche se non credo di aver trovato l'amore della vita) ne dal punto di vista sessuale ne dal punto di vista emotivo anzi a dire di qualcuna ci so anche fare.Vorrei un parere da un esperto .
Grazie.

Caro Gianluca , é vero che non presenti alcun problema sessuale o emotivo particolare... tranne che ti disturba - e lo ammetti - la leggera ansia e depressione che ti prende talora con la tua partner del momento e il timore che "andare a prostitute" diventi una specie di rimedio compulsivo al tuo stato d'animo un po' giù. Temi che il "goccetto d'alcol" euforizzante che ti concedi ...possa farti diventare alcolista conclamato (uso il paragone per chiarezza).
Ebbene, credo che la tua preoccupazione abbia qualche fondamento: il sesso inesigente che ti é permesso pagando, il piacere della trasgressione e la frequenza cui ci ricorri possono essere elementi che hai da considerare attentamente. Se finisce in te col prevalere la mentalità ludico-consolatoria del sesso potresti finire col ricorrervi ogni volta che "una leggera ansia" ti affligge . Non sarebbe meglio affrontare in terapia i tuoi stati d'animo problematici e invece viverti la sessualità come espressione piena della tua personalità, come comunicazione profonda tra due persone che si amano? Auguri.

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

dipendenza da chat (1511886186…

Mau, 38     Buongiorno, sono un ragazzo gay, ho 38 anni ed ho una relazione da 4 anni con il mio compagno; l' unico se possiamo dire "neo" che c...

Abuso narcisistico in famiglia…

Apocalisse, 38     Cinque anni fa ho perso mia madre di un grave e raro tumore all'intestino. La sua perdita ha generato un totale disfacimento ...

La danza, da passione a ladra …

Francesca, 29     Buongiorno,all'età di 7 anni ho iniziato a frequentare un corso di danza classica, amatoriale, da quel momento non ho mai più s...

Area Professionale

La psicologia incontra l'arte …

Ancora una volta la psicologia scende fra la gente e si preoccupa del benessere e della bellezza. Ancora una volta gli psicologi dimostrano una grande capacità ...

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

Le parole della Psicologia

Cyberbullismo

Il termine cyberbullismo, o bullismo on-line, indica una nuova forma di bullismo e di molestia che avviene tramite l’uso delle nuove tecnologie: e-mail, blog, c...

Ortoressia

L'ortoressia (dal greco orthos "corretto" e orexis "appetito") è una forma di attenzione abnorme alle regole alimentari, alla scelta del cibo e alle sue caratte...

Nevrastenia

Termine introdotto dal medico statunitense Beard, nel 1884, per designare un quadro clinico, caratterizzato da stanchezza fisica e mentale, irritabilità, insonn...

News Letters