Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Sessualità e bambini (111504)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 22 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Stefano 25

Da piccolo (circa 6-7 anni) mi è capitato di giocare con un amico a toccarci e a leccarci gli organi sessuali. Tale episodio mi è rimasto oscuro per molto tempo, ma ho cercato di comprenderlo arrivando a una serie di conlusioni:
1.Si è trattato di un gioco, poichè un rapporto sessuale è un'altra cosa (un contatto fisico e sessuale continuo, prolungato e completo). 2.Trattandosi di un gioco, le preferenze sessuali non c'entrano niente. 3.Gli esperti in sessualità affermano che tutti i bambini hanno curiosità sul sesso che soddisfano con giochi di vario genere.Giocare a toccarsi può essere uno di questi giochi. 4.Le curiosità sessuali dei bambini possono essere del tipo anatomico/generico sugli organi sessuali o sui meccanismi semplici del piacere sessuale (es. uso dei genitali). Vorrei però una conferma di questa mia analisi, poichè non ho mai avuto una parola definitiva su questo. Grazie.

Caro Stefano il proprio corpo prima e il corpo dei compagni poi rappresenta per i bambini una fonte inesauribile di curiosità e permette la scoperta delle differenze sessuali, che per i piccoli costituiscono un problema cognitivo di difficile soluzione in un momento in cui è invece estremamente importante e desiderata la chiarezza di idee e la completezza delle informazioni. Il gioco sessuale è utile per lo sviluppo dell'identità di genere e di ruolo e non dovrebbe essere represso. L'attività ludica genitale può avvenire tra bambini dello stesso sesso, tra bambini di sesso diverso e capita anche che avvenga tra fratelli, in tutti i casi è raro che tali episodi sessuali abbiano effetti negativi sulla sessualità futura, un effetto molto negativo può invece essere indotto dalla reazione degli adulti. Quanto fin qui esposto contempla esclusivamente giochi sessuali tra coetanei in cui non viene perpetrato nessun tipo di forzatura e/o violenza, nei casi in cui uno degli attori subisce la volontà dell'altro gli effetti ci possono essere e anche molto pesanti.

(risponde la Dott.ssa Maria Assunta Consalvi)

Pubblicato in data 10/12/07

 

 

 

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Su Psiconline trovo più interessanti...

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Infedeltà (1528369634858)

Lap84, 34     Sono sposata con mio marito da 5 anni, e nell'ultimo periodo è nato in me il dubbio che possa essermi infedele... ...

Difficoltà nella gestione dell…

Chiara111, 20     Salve. Richiedo l’aiuto di un esperto, di qualcuno che possa prendersi carico del mio problema. ...

Suicidio (1529267882787)

chopperozzi15, 14     voglio tentare il suicidio entro il 20 ...

Area Professionale

GDPR e privacy dei dati: cosa …

Dal 25 maggio 2018, a causa del cambiamento delle normative sulla privacy e protezione dei dati personali, tutti i professionisti devono far riferimento al Rego...

Scienza, diritto e processo: p…

Scienza e diritto risiedono in quartieri diversi. È innegabile. La prima fonda il suo continuo sviluppo sul dubbio e quindi sul progresso che proprio dal dubbio...

Introduzione al Test del Villa…

Introduzione al Test del Villaggio secondo il Metodo Evolutivo-Elementale (infanzia, adolescenza, età adulta). L’idea che sta alla base del Test del Villaggio è...

Le parole della Psicologia

Training Autogeno

Il training autogeno nasce come tecnica ideata da J.H. Schultz, neurologo e psichiatra.Training significa “allenamento”, autogeno “che si genera da sé”; ciò dif...

Lapsus

Il lapsus (in latino "caduta/scivolone") è un errore involontario consistente nel sostituire un suono o scrivere una lettera invece di un’altra, nella fusione d...

Autismo

La sindrome fu identificata nel 1943 dallo Psichiatra inglese Leo Kanner, il quale notò che alcuni bambini presentavano un comportamento patologico che esulava ...

News Letters

0
condivisioni