Pubblicità

sessualità e rapporti di coppia (48965)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 49 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Domenico, 25anni (25.2.2002)

Salve, mi permetto tramite il vostro sito di chiedere alcune opinioni. Sono un ragazzo di 25 anni e sono fidanzato da 1 e mezzo con una ragazza di 27 anni. Affronto quotidianamente problemi di coppia con questa persona, lei dice sempre di essere stressata e di non aver voglia di fare niente. Ogni volta che provo a chiederle di avere un rapporto sessuale mi dice sempre che si sente stanca, questo anche dopo giorni e giorni che non ci vediamo. Lei lavora e non è neanche soddisfatta di quello che svolge, non ama parlare e confidarsi, in famiglia non ha rapporti nè con sua madre e nè con suo padre, il nostro fidanzamento lo tiene nascosto, si vergogna. Quindi mi faccio delle domande.... E' normale che una ragazza di 27 anni si comporti così con la sua famiglia? E' normale che non ha mai voglia di fare niente? E' normale che provo a stuzzicarla e lei non reagisce a nessun impulso ormonale? Ha sempre voglia di dormire, e non vuole parlare con nessuno.. Ho cominciato anche a dubbitare dei suoi sentimenti, ma lei dice che mi vuole molto bene...... A questo punto chiedo, come posso aiutarla? C'è un trattamento psicologico da seguire? Ho provato anche a dirgli di andare da uno specialista, ma non vuole. Cosa devo fare? Mi sento molto confuso.. Vi ringrazio anticipatamente per la risposta, spero che mi sia di aiuto Cordili Saluti. Un disperato.. Caro Domenico ,capisco il tuo stato d'animo e confermo anche la risposta implicita in tutte le tue domande: no, non é normale. Allora? Potresti cercare di cambiare ottica e vedere in cosa consiste il suo "volerti molto bene". Forse puoi uscire dalla confusione e - se a tua volta le vuoi molto bene - tentare assieme a lei una consultazione di coppia presso un Consultorio o uno Psicologo sessuologo, e vedere quanto le difficoltà sono a livello personale o se é più opportuno affrontare un percorso di terapia di coppia. Se tutte queste strade non sono percorribili... é meglio prendere il coraggio a due mani e accettare che se nel rapporto non si riesce ad essere felici in due conviene desistere. Ma é tempo di agire, non di arrovellarti senza scampo nella disperazione.
0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Madre (1540532640215)

Giusi, 60     Non riusciamo a relazionarci con nostro figlio di 31 anni. ...

Senso di colpa di per aver det…

Delia, 36     Mio figlio di tre anni e mezzo, sta avendo difficoltà ad ambientarsi alla scuola materna. ...

Come non riesco a vivere (1541…

Giulietta, 21     Salve.. Mi chiamo Giulia, ho 21 anni e penso di avere dei seri problemi con l'ansia e le relazioni. ...

Area Professionale

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Le parole della Psicologia

Negazione

La negazione è un meccanismo di difesa. Fu descritto per la prima volta nel 1895 da Sigmund Freud nei suoi Studi sull’isteria. ...

Anosognosia

Il termine, che deriva dal greco, significa letteralmente “mancanza di conoscenza sulla malattia”. Per la precisione, “nosos” significa malattia, “gnosis” sta p...

Effetto Zeigarnik

L’effetto Zeigarnik è uno stato mentale di tensione causato da un compito non portato a termine. L'effetto Zeigarnik descrive come la mente umana ha più faci...

News Letters

0
condivisioni