Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Sessualità maschile (131243)

on . Postato in Sessualità | Letto 8 volte

Nana 29

Carissimi esperti, sono una giovane donne felicemente convivente da 2 anni a attualmente al 6° mese di gravidanza di un bimbo desiderato da entrambi. Vi scrivo poiché, da sin da qualche mese prima della gravidanza, il mio compagno ha cominciato a voler fare l'amore sempre meno spesso. Era un periodo molto stressante sul lavoro (sia suo che mio) per cui non ce ne siamo preoccupati più di tanto, aspettando tempi migliori. I tempi migliori sono arrivati, infatti aspetto un bimbo, ma ora, nuovamente ed in modo importante non abbiamo più rapporti sessuali. Ne abbiamo parlato e lui ha imputato molto alla gravidanza, dicendo che il suo istinto lo porta ad essere così protettivo da non riuscire a pensare all'atto sessuale soprattutto da quando il bimbo ha cominciato a farsi sentire con calci e capriole. Ora io capisco il suo "essere incinto" e lo rispetto, ma in realtà temo che ci sia dell'altro....La prima volta che c'è stato un "calo del desiderio" è avvenuto in corrispondenza di un mio grande successo lavorativo con avanzamento di carriera notevole, lui, invece, ha un lavoro insoddisfacente e poco remunerato. Da quando aspettiamo il piccolino una volta mi ha confidato una sua paura di "essere un buono a nulla" (mi fa male il solo pensiero) e temo che la sua distanza fisica sia data da un senso di "inadeguatezza" più generale. Vorrei capire solo che succede e come rassicurarlo, se è questo ciò di cui ha bisogno. Spero di essere stata sufficientemente chiara, un ringraziamento di cuore.

Cara Nana, la gravidanza al sesto mese può provocare il calo di desiderio non tanto per l'attrazione quanto per il pensiero descritto di provocare fastidi al nascituro. Il lavoro stressante e il rapporto poco soddisfacente in relazione ai successi anch'esso può provocare il calo dei desiderio sessule poichè non si sente realizzato come uomo e ne come capo famiglia. Consiglio di consultare uno psicologo psicoterapeuta per rafforzare il suo stato emotivo e psicologico a livello individuale. Dopo qualche mese dalla nascita del figlio se la situazione sessuale dovesse perdurare in coppia consultate un sessuologo. Auguri.

(risponde il Dott. Sergio Puggelli )

Pubblicato in data 27/02/09
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su Psicologi Italiani

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di Sessulogia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Credo che al mio ragazzo inte…

Flavia, 23     Salve, sono una ragazza di 23 anni. Per cinque mesi sono stata con un ragazzo che ho lasciato nei giorni scorsi. ...

Depressione a causa di una rag…

Pasq, 25     Sono un ragazzo di 25 anni, 1 anno fa conobbi una ragazza, e subito abbiamo stretto amicizia e siamo diventati molto amici. ...

dipendenza da chat (1511886186…

Mau, 38     Buongiorno, sono un ragazzo gay, ho 38 anni ed ho una relazione da 4 anni con il mio compagno; l' unico se possiamo dire "neo" che c...

Area Professionale

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

La psicologia incontra l'arte …

Ancora una volta la psicologia scende fra la gente e si preoccupa del benessere e della bellezza. Ancora una volta gli psicologi dimostrano una grande capacità ...

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Le parole della Psicologia

Elettroshock

Di solito, la TEC, eseguita in anestesia, è una tecnica scevra da collateralità e con bassa incidenza di mortalità. Le complicanze mediche più frequenti, tutt...

Introiezione

Introiezione è un termine di origine psicoanalitica, con il quale si intende quel processo inconscio, per cui l’Io incamera e fa proprie le rappresentazioni men...

Disfunzioni Sessuali

La classificazione proposta dall’ICD-10 (International Classification of Diseases, Decima Versione) indica, innanzitutto, quattro criteri generali per poter d...

News Letters