Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Sessualità pigra (70102)

on . Postato in Sessualità | Letto 9 volte

Anna 30 anni, 12.02.2003

Gentile Esperto, sono sposata da circa 2 anni e conosco mio marito da quattro. Non siamo stati mai travolti dal desiderio sessuale al tal punto da avere rapporti tutti i giorni.
All' inizio funzionava tutto in maniera normale, adesso la situazione si è " aggravata" vale a dire da parte mia la voglia di avere un rapporto con mio marito è svanito.
Ciò non vuol dire che non gli voglia più bene,anzi non riuscirei a pensare la mia vita senza lui, ma devo riuscire a trovare una soluzione a questo problema.
Stò vivendo un periodo piuttosto faticoso, stress a lavoro, due volte a settimana ho un corso di ragioneria non troppo facile, inoltre si è offerta piuttosto inaspettatamente la possibilità di acquistare una casa già pronta e nel giro di un mese potremmo già abitarci, questo vuol dire per me un ulteriore stress per sbrigare tutte le faccende di carattere burocratico con banche e notai.
Pur essendo interessato all'acquisto della casam,mio marito continua a vivere la sua vita come se nulla fosse, con la sua solita calma. Probabilmente sono io la " nevrastenica" tra noi due, non ho più tempo per i normali lavori domestici, la biancheria da stirare per esempio aumenta sempre di più, non parliamo poi dello studio, non trovo il tempo.
Durante la settimana lavoro e la sera sono sfinita, il fine settimana riesco ad avere un pò più di tempo se lui il sabato lavora, se però il sabato è a casa devo quasi dedicare la giornata/fine settimana a lui, per il resto del tempo che rimane eventualmente sbri gare le faccende domestiche. Alla fine si può dire che non ho un vero e proprio fine settimana.
Per svagarmi un pò vado a cavallo, due ore a settimana non di più, qui riesco a dimenticare almeno per un' ora tutte le cose che dovrei fare.
È logico che un ritmo tale, prima o poi ti porta all' esasperazione e la più piccola cosa ti dà ai nervi.
La sera sono così sfinita che già alle 21:00 mi addormento sul divano,e la cosa che più desidero è dormire.
Ed è questo il motivo per il quale mio marito da ieri non mi rivolge più la parola o per meglio dire parla il necessario dovuto.
Ho evitato già un paio di volte di avere rapporti sessuali con lui per via della troppa stanchezza, ne ho parlato con lui spiegandogli il perchè e mi ha rinfacciato di aver tempo per andare a cavallo e niente per lui.
Adesso mi ha detto che se continua così sarà quasi costretto a comprarsi una bambola di plastica per soddisfare le sue voglie. Adesso mi pongo una domanda: devo pur essendo stanca avere comunque rapporti sessuali per evitare che il matrimonio vada in frantumi oppure tirare avanti così finchè la situazione si sia ristabilita? La ringrazio in anticipo

Personalmente non ritengo che sia opportuno fingere nella sessualità.
Credo piuttosto sia importante che tu riesca a parlare con tuo marito e a fargli capire il momento che stai attraversando. Insomma, la sessualità è una cosa che si vive in due e credo valga la pena di confrontarsi sull'argomento: i silenzi non aiutano.
Al di là di questo, mi domando se tu non abbia qualche motivo per essere arrabbiata con lui, una delusione, o forse un tuo sentirti poco considerata o chissà cos'altro.
Mi domando questo perchè spesso dietro una "sessualità pigra" si può, appunto, nascondere della rabbia di cui magari non si è consapevoli. Prova a verificare questo ed eventualmente parlatene insieme.

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fobia di non riuscire a tratte…

Marco989898, 14     Il mio problema è che ho la continua ossessione di andare in bagno e anche se all'inizio sembrerà  una cosa stupida, son...

E' realmente un problema? (151…

Flick, 27     Buongiorno, sono una donna di 27 anni e da quando ne ho compiuti più o meno 19, nei momenti di maggiore stress sento un forte impul...

Credo di essere depressa, mi a…

Psiche, 33     Salve, vi scrivo perchè da un pò di tempo (non so neanche io precisamente quanto) ho dei sintomi che mi fanno presagire qualcosa d...

Area Professionale

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

La Certificazione Psicologica:…

Nella pratica clinica è possibile trovarsi di fronte ad una specifica richiesta, da parte del paziente/cliente, di una Certificazione che attesti, sia dal punto...

Le parole della Psicologia

La Sindrome di Stendhal

Patologia  psicosomatica, caratterizzata  da un senso di malessere diffuso provato di fronte alla visione di opere d’arte di straordinaria bellezza. ...

I ricordi flashbulb

Le flashbulb memories (FBM) sono state definite per la prima volta da Brown e Kulik nel 1977 come ricordi fotografici vividi, dettagliati e persistenti del cont...

Workaholism

Il workaholism, o dipendenza dal lavoro, può essere definito come “una spinta interna irresistibile a lavorare in maniera eccessivamente intensa”. Esso è consid...

News Letters